Paul Pierce stila la sua Top 5 di tutti i tempi, ma lascia fuori LeBron James

Home NBA News

Paul Pierce e LeBron James non si sono mai amati, fin da quando il Re vestiva la maglia dei Cleveland Cavaliers da ragazzo. Una rivalità, quella tra James ed i Celtics, che è poi cresciuta col passaggio a Miami, quando riuscì per la prima volta a superare Boston in una serie Playoffs. Anche a distanza di anni comunque l’astio tra quei Celtics e LeBron rimane, una ulteriore prova l’ha data Pierce nelle scorse ore, quando chiamato a comporre una Top 5 dei migliori giocatori di sempre The Captain ha lasciato fuori proprio James.

Negli ultimi anni, in particolare dalla vittoria del titolo con Cleveland, LeBron è entrato nella conversazione su chi sia il GOAT, il migliore di sempre, e spesso viene paragonato anche a Michael Jordan. Non per Pierce, che gli ha messo davanti (almeno) lo stesso MJ, Kareem Abdul-Jabbar, Bill Russell, Magic Johnson e Kobe Bryant. Questa la spiegazione di Pierce:

Che cosa ha fatto LeBron per costruire un’organizzazione dalle fondamenta? Stiamo parlando di una Top 5. Bill Russell ha costruito la franchigia di Boston, e riceve molto meno credito di quanto dovrebbe. Kareem, Magic, Jordan, Duncan, Bird. Questi sono giocatori da Top 10 che hanno aiutato a costruire la loro organizzazione o hanno continuato una tradizione. LeBron è andato a mettere insieme una squadra nuova a Miami, poi è tornato a Cleveland e ha messo insieme quella squadra. E ora è andato ai Lakers, dove una tradizione già c’è e aspetta di essere continuata, quindi per ora non sappiamo cosa succederà.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.