Pesaro batte un colpo per il discorso salvezza: battuta Pistoia in rimonta

Home

Vuelle Pesaro-Giorgio Testi Group Pistoia 2000 75-74

(19-25, 43-39, 50-59, 75-74)

Quella che va in scena oggi tra Pesaro e Pistoia è una sfida di importanza capitale: Pesaro deve mettere punti in cascina per scrollarsi di dosso la posizione di fanalino di coda, dall’altra parte Pistoia punta alla vittoria per provare ad essere l’ennesima neopromossa capace di raggiungere la post-season.

Elston Turner JR è l'eroe di giornata per Pesaro: suo il canestro della vittoria (content.usatoday.com)
Elston Turner JR è l’eroe di giornata per Pesaro: suo il canestro della vittoria (content.usatoday.com)

In apertura Pistoia prova già un piccolo allungo(2-6) , ma i padroni di casa rispondono lestamente con un 5-0 di parziale. Il break non fiacca i giocatori pistoiesi che in poco più di due minuti rimettono la testa avanti sul punteggio di 11-16. Jajuan Johnson è in gran spolvero e, con un minuto sul cronometro, porta i suoi sul +9(15-24) grazie all’ottavo punto nel solo primo quarto- con 4/4 dal campo e 3 rimbalzi.  La Vuelle, grazie ai canestri di Elston e Bartolucci, ricuce in parte lo strappo sul finire di quarto che vede assestarsi il punteggio di 19-25. Fino a questo momento la differenza è data dalle percentuali dal campo, vicine al 64% per Pistoia e del 50% per Pesaro. Pistoia ha fatto girare meglio il pallone procurando tiri migliori ai propri attaccanti, oltre ad aver giovato delle ottime prestazioni di Johnson e Washington. Pesaro non ha giovato di grandi prestazioni e ha sofferto in particolare dei problemi di falli di Musso(due in poco tempo).

Il piccolo intervallo sembra aver giovato ai giocatori in maglia rossa: una buona pressione e un attacco più lucido permette loro di rifarsi sotto sul 26-27 dopo 3′ di gioco, costringendo il coach avversario a chiamare time-out. Lo schiarimento di idee funziona e, complice anche il ritorno sul parquet di Johnson, Pistoia ricomincia subito a macinare punti: prima è lo stesso americano a segnare un canestro da fuori, subito dopo una sciagurata palla persa di Elston Turner porta alla tripla di Cortese(26-32). Pesaro non è però remissiva con nel primo quarto e piazza il sorpasso con un break fantastico: Anosike segna dalla lunetta e Trasolini inchioda per il +2; Ravers Johnson dalla lunga distanza è la sentenza del +5. 39-34 Vuelle a due minuti dall’intervallo. Nonostante un piccolo sprazzo che porta Pistoia sul pareggio, Pesaro riesce a concludere avanti: 43-39 alla pausa lunga. La difesa pesarese è riuscita a mettere la museruola a Pistoia, le cui percentuali sono vistosamente calate; dall’altro lato del campo Ravers Johnson e salito in cattedra: suoi i canestri per il vantaggio(14 punti totali all’intervallo).

Il primo canestro del secondo tempo arriva dopo più di un minuto: la tripla di Trasolini aumenta il vantaggio Vuelle. L’ennesimo parziale della partita, stavolta ad opera di Pistoia, riporta però gli ospiti sotto di un solo punto(45-46). Basta un altro minuto ed arriva il sorpasso grazie a Darius Washington che  si infiamma e mette sei punti in fila(48-52). Pistoia guadagna ancora terreno e vola a +9 grazie ai viaggi in lunetta dei suoi. L’ultimo quarto partirà dal punteggio di 50-59.  Le percentuali di Pesaro- 43%- ancora una volta fanno la differenza e come nel primo quarto, vedi alla voce Jajuan Johnson, Pistoia ha potuto contare sulle fiammate offensive di un singolo(stavolta Washington). Da segnalare il + 6 a rimbalzo per gli ospiti.

Pistoia raggiunge la doppia cifra e il massimo vantaggio al 32′: 50-63 e sembra avviarsi alla vittoria, con Pesaro che dà l’impressione di non averne più. Ma sul finale, al 38′ per la precisione, i padroni piazza un break fantastico che li porta fino al pareggio(in questo frangente abbiamo anche il primo canestro della partita di Musso, grande “assente” della partita) sul 72-72. Anosike e Ravers Johnson sono i deus ex machina della rimonta con 4 punti ciascuno. Il parziale di 15-5 sembra annichilire i pistoiesi, incapaci di ritrovare la via del canestro e di difendere senza sprecare il fallo. Perry Jones fa 1/2 in lunetta e regala il vantaggio ai suoi(73-72) dopo un quarto e mezzo passato ad inseguire. Il quinto fallo di Musso manda in lunetta Wanamaker(siamo al 39′) che è perfetto e riporta avanti la propria compagine(73-74). Pesaro chiama Time-out. Elston segna il canestro del sorpasso! 75-74 pesaro! Washigton non riesce a segnare il sorpasso. Pesaro finalizza una rimonta pazzesca e insperata facendo suoi due punti d’oro. 

Vuelle Pesaro: Petty 9, Turner 15, Anosike 9, Johnson 24, Trasolini 9, Nicolini n.e, Pecile 2, Dordei 2, Bartolucci 2, Musso 3;

Giorgio Tesi Group Pistoia 2000: Johnson 11, Wanamaker 13, Gibson 14, Daniel 12, Washington 17, Galanda 0, Cortese 5, Meini, Evotti n.e, Bozzetto n.e;

MVP: Anosike, dominante con 9 punti e 18 rimbalzi;

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.