cantù bryant

Piacenza-Cantù è stata una partita unica, con 4 supplementari

Home Serie A2 News

Questa sera a rubare la scena nel panorama cestistico italiano è stata una partita di Serie A2, andata in scena a Piacenza tra i padroni della Bakery e la Pallacanestro Cantù. I brianzoli si presentavano alla gara con soli 7 giocatori arruolabili, di cui uno, Francesco Stefanelli, espulso per 5 falli dopo 42′ in campo. I tempi regolamentari si sono conclusi 82-82, col canestro del pareggio canturino di Zack Bryant a 10” dalla sirena.

Di supplementari poi ce ne sono voluti addirittura quattro: 11-11 il primo, 10-10 il secondo, ancora 11-11 il terzo e finalmente 14-22 il quarto. Alla fine a vincere è stata proprio la decimata Cantù, seconda in classifica nel suo girone e con 20 punti di vantaggio proprio su Piacenza, terzultima. Il risultato finale è stato da record: 128-136, di gran lunga il match più prolifico della stagione. Bryant ha giocato 57′ su 60, segnando la bellezza di 40 punti, suo season-high. Al suo fianco, l’altro americano Trevon Allen ne ha realizzati 32 il 51′ mentre Matteo Da Ros è rimasto in campo 54′ (segnando 14 punti).

Per Piacenza invece 23 punti di Nik Raivio (in 46′) e 22 di Marco Venuto (in 52′), mentre anche Anthony Morse è stato in campo 50′ segnando 19 punti. La Bakery ha preso, di squadra, 104 tiri dal campo contro gli 84 di Cantù (che però ha tirato anche 47 liberi, segnandone 36).

Foto: Pallacanestro Cantù

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.