Piovono elogi per Brad Stevens al termine di gara-3

Home NBA News

Se i Boston Celtics hanno già un piede alle finali di conference dopo appena 3 match giocati contro i 76ers devono ringraziare più di tutti coach Brad Stevens. Ancora una volta, nei minuti finali del match di ieri, l’ex coach dei Butler Bulldogs si è distinto gestendo al meglio un finale di partita di indicibile importanza per la stagione di entrambe le squadre. Complici un paio di errori grossolani di Phila, Stevens è riuscito a condurre i suoi verso una soffertissima vittoria, al termine della quale i suoi giocatori non hanno perso l’occasione per elogiarlo.

“E’ un guru” ha affermato Marcus Morris, “Potrebbe avere i migliori set di giocate per ogni situazione particolare che io abbia mai visto. Ci aveva detto che avrebbero cambiato su Horford  e che ci sarebbe stata la possibilità di fare quel tipo di passaggio (in occasione del canestro decisivo a 5.5 secondi dalla fine dell’overtime), sapeva già che sarebbe successo”. Riguardo la giocata finale, anche il protagonista Al Horford ha detto la sua: “E’ un genio, a volte disegna delle giocate che mi lasciano confuso ma funzionano sempre. Marcus mi ha servito un ottimo assist, ho sbagliato qualche tiro di troppo ma non potevo sbagliare quello.” Anche Jaylen Brown ha fatto l’eco a Horford: “E’ stata una partita dura, abbiamo combattuto tanto ma sappiamo che quando usciamo da un time out dobbiamo seguire le indicazioni. Abbiamo segnato due layup decisivi ATO (after timeout). Mi tolgo il cappello di fronte a uno come Brad.”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.