Pistoia si aggiudica l’anticipo battendo Roma a domicilio

Home

ACEA Roma – Giorgio Tesi Group Pistoia 75 – 87

Pistoia fa il colpaccio e sconfigge a domicilio la Virtus, agganciando la nona posizione in classifica in attesa dei risultati di domani.

Phil Goss, anima di drago per la Virtus nonostante la sconfitta.
Phil Goss, anima di drago per la Virtus nonostante la sconfitta.

La partita inizia nel segno di un JaJuan Johnson infuocato: 9 punti unicamente nel primo quarto. Dire che gli ospiti abbiano l’inerzia del match è un eufemismo: un parziale di 2-13 porta Pistoia sul +11 (9-21) dopo soli otto minuti. La Virtus, tuttavia, non ci sta e risponde con un mini-break per fissare il punteggio sul 18-21 della prima sirena.
Nel secondo periodo i distacchi sono costantemente minimi. Se nei primi minuti Roma trova linfa e punti da Jimmy Baron e Hosley, Pistoia paga un atteggiamento totalmente sbagliato dal quale scaturiscono errori al tiro e palle perse velenose. Roma rimane davanti in pianta stabile, ma un parziale di 0-12 sul finire del quarto – ispirato da un energico Wanamaker – permette agli ospiti di chiudere la prima metà di gara in vantaggio per 32-39.

Deron Washington, MVP della partita.
Deron Washington, MVP della partita.

Al rientro dagli spogliatoi i toscani continuano laddove dove la sirena li aveva interrotti: l’accoppiata statunitense Wanamaker-Washington segna e diverte, esaltando le proprie qualità tecniche. Roma sprofonda fino al 45-62 del minuto 30’ e a nulla possono gli sforzi del gladiatore Phil Goss, stoico lottatore su ogni possesso della Virtus.
L’ultimo quarto è ordinaria amministrazione per Pistoia, che controlla il risultato senza troppi sforzi. I risvegli tardivi di Mbwake e Jimmy Baron sono inutili per la causa romana: l’americano chiuderà come miglior marcatore dell’incontro, ma i suoi canestri dell’ultimo quarto non sono sufficienti a impensierire la squadra di coach Paolo Moretti, che si avvicina alla zona playoff in attesa delle risposte di Reggio e Varese, impegnate rispettivamente contro Venezia e Cremona.

MVP: Deron Washington = L’esperta ala di New Orleans si dimostra fondamentale per la causa toscana, totalizzando 16 punti, 6 rimbalzi e 4 assistenze.

Roma: Goss 15, Tonelli (n.e.), Righetti (n.e.), D’Ercole 5, Hosley 14, Mayo 4, Alviti (n.e.), Baron 21, Szewczyk 4, Moraschini (n.e.), Mbakwe 10, Kanacevic 2.
TL 10/11, T2 22/40, T3 7/29.
Rimbalzi: 31 (Mbakwe 8)
Assist: 7 (Goss, Mayo e Baron 2)

Pistoia: Daniel 8, Meini, Galanda 4, Wanamaker 18, Washington 16, Cortese 10, Evotti (n.e.), Bozzetto, Gibson 14, Johnson 17.
TL 16/19, T2 31/48, T3 3/11.
Rimbalzi: 37 (Johnson e Daniels 7)
Assist: 15 (Wanamaker 5)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.