Sassari, che rimonta a Pistoia: Hatcher è un killer nel terzo quarto

Home Serie A Recap

THE FLEXX PISTOIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 69-80

(28-19, 40-32, 56-61)

Prima vittoria per Zare Markovski sulla panchina di Sassari: una rimonta poderosa nella terza frazione riscrive la storia di un match che Pistoia aveva dominato nei primi venti minuti. Decide Hatcher, che chiude a 20 punti con 4/4 da 2 e 4/7 da 3, ma anche Bostic (16), Bamforth (14) e Polonara (13) sono uomini cardine di un successo importante in chiave play-off. Pistoia si scioglie da +10 e sul più bello perde la bussola, non riuscendo mai a tornare nel match e incapace di ribattere al parzialone dei sardi. La salvezza a questo punto è lontana due punti oppure basta che Capo d’Orlando perda.

Il 5-0 iniziale siglato da Ivanov e Laquintana lascia capire che vuole provare a chiuderla subito. Mian piazza il 13-7 da lontanissimo, ma Bamforth gli risponde subito in un corri e tira che premia anche Moore. Sul -8 al 5′ Markowski chiama timeout, ma McGee spara per il 21-12  prima che il duello di gomiti in area tra Magro e Polonara venga punito con un fischio contro il lungo di casa.

Esposito getta dentro a fine quarto Barbon e Della Rosa, che danno ritmo, rimbalzi e liberi per il 26-14 ma è Ivanov il protagonista (9 punti) per il +9, guarda caso, del primo quarto.

Sassari riparte decisamente meglio nel secondo con un bel canestro di Polonara e con la tripla di Tavernari (28-24), la The Flexx non si scompone si sblocca con un assist di Moore per Gaspardo: Pistoia riallunga con un’incursione di McGee per il +8, mentre Sassari sparacchia da fuori (3/14) aiutando la fuga pistoiese, con Moore che segna e smazza assist (38-26) prima che gli ospiti reagiscano con un 0-6 (e Bamforth che con la seconda tripla va già a quota 12) che contiene i danni all’intervallo.

Studio Fotografico Daniele Lenzi
————————-
Foto di:

Bostic illude dopo il riposo, ma Mian castiga subito da fuori per il 45-35: è il momento di Polonara che piazza cinque punti consecutivi, mentre Ivanov si prende un tecnico che frutta tre punti a un fin qui preciso Hatcher (4/4 dal campo): rimonta effettuata sul 49-46, Pistoia si inceppa e sul +1 Sassari ha la palla del possibile vantaggio. Jones la spreca mentre McGee fa un canestrone (51-48) ma il pari è nell’aria e arriva grazie a Hatcher, che poi imbuca anche il primo vantaggio di Sassari in scorribanda (53-56), per il suo 15° punto.

Il timeout di Esposito non arresta il momento no e il Banco vola: ancora Hatcher segna l’ottavo punto di fila e poi l’undicesimo con la bomba del +8 che stravolge completamente la sfida. Al 30′ siamo 56-61.

Pistoia ci prova e resta in scia, ma Laquintana spreca un alley-oop e dall’altra parte Jones inchioda la schiacciata, poi un grande Polonara con un triplone piazza il 59-71, massimo vantaggio al 34′. Il match sembra scivolare via, ma Sassari sale a 4 falli con Polonara, Hatcher e Bostic mentre Moore da 3 imbuca il 65-71 (suo 10°), ma dopo il timeout Bostic è chirurgico da fuori. Nuovo +9 e gara in ghiaccio con i fischi del Palacarrara negli ultimi secondi. Finisce 69-80.

Pistoia: McGee 10, Mian 10, Moore 12, Ivanov 9, Gaspardo 13, Magro 5, Bond, Laquintana 6, Della Rosa 4, Querci, Barbon, Onuoha. All. Esposito

Sassari: Bostic 16, Bamforth 14, Tavernari 3, Stipcevic 3, Polonara 13, Picarelli, Hatcher 20, Pierre, Devecchi, Jones 7, Spissu, Planinic 4. All.Markowski

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.