PLAYOFF SERIE A BEKO: Gentile suona la carica, Sassari regge 35 minuti

Home

EA7 OLIMPIA MILANO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 95-84

(20-24; 50-51; 72-73)

 

 

Milano conquista gara 1 di questa semifinale playoff contro una più che agguerrita Sassari. Un Mediolanum Forum da 8000 spettatori più uno che spiccava su tutti, Danilo Gallinari, tornato appunto per vedere la sua Olimpia contro la squadra di suo cugino De Vecchi, dà la carica ai ragazzi di coach Banchi. Un match sul filo del rasoio per entrambe le squadre, fino a quanto Milano non è riuscita a sfruttare le brutte percentuali da tre degli isolani e a scappare nell’ultima frazione.

 

La partita inizia con la difesa protagonista: Milano chiude e cattura rimbalzi, Sassari costringe Hackett a due perse (2-5 al 3’). Langford è messo su Drake Diener, che lo punisce con due falli (il secondo inesistente) in pochi istanti. La Dinamo piazza un mini parziale con la coppia T. Diener-Gordon, il cugino Drake chiude con una tripla per il 7-15 del 6’, mentre Milano pasticcia un po’ in attacco. Gli arbitri usano un metro arbitrale molto fiscale, provocando nervosismo nelle file meneghine (2 falli anche di Wallace), mentre Sassari riesce a trovare maggiormente il canestro. (20-24 al 9’). L’Olimpia apre il quarto in nome di Kangur e Samuels, che piazzano un break di 5-0 per il primo vantaggio casalingo. Sassari però non si fa sorprendere e ancora con T. Diener da tre, Gordon e Sacchetti si riporta avanti in pochi minuti (28-32 al 14’). Langford segna 5 punti di fila, ma Gordon risponde aiutato anche dalla difesa milanese che fa acqua da tutte le parti. Milano si tiene a galla grazie al solito Langford, appoggiato da Samuels, che guadagna falli. Gentile segna punti importanti, ma la Dinamo guarda sempre avanti con una magia di Drake Diener (50-51 al 20’).

I giochi riprendono con Gordon e Moss che si scambiano canestri da tre punti. Sassari si porta a +4 al 23’, Langford la supera, ma a metà quarto è costretto ad uscire per infortunio. Milano si aggrappa a un ottimo Kangur, tenendo il ritmo degli isolani (65-66 al 28’). Gentile e Cerella riportano avanti la testa dell’EA7, ma ancora Drake da tre li ricaccia indietro (72-73 al 30’).

L’ultimo periodo è ancora punto a punto (78-75 con una tripla di Gentile al 33’). Milano guidata dal suo capitano guadagna un piccolo margine di 5 punti, ma gli arbitri sembrano fischiare da un lato solo, caricando i giocatori biancorossi di falli (80-78 al 35’). Gentile prova e vuole vincerla da solo, ma Drake ancora non ci sta, complice una difesa degli ospiti che costringe a due perse velenose ai milanesi (87-82 al 37’). Langford sbaglia tre triple di fila, ma capitalizza da sotto su assist di Samuels. Sassari non segna più, Milano sale a +9 e gestisce (95-84 al 40’).

 

Milano: A. Gentile e S. Samuels 23, K. Langford 20.

Rim (39): D. Hackett 9. Ass (18): D. Hackett 8.
Sassari: D. Diener 19, C. Green 17, T. Diener 13.

Rim (27): O. Thomas 8. Ass (16): T. Diener 8.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.