PLAYOFF SERIE A BEKO: Milano con cinismo e rimbalzi domina Sassari! Domenica finale con Siena!

Home

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – EA7 OLIMPIA MILANO 76-95

(16-24; 33-54; 53-72)

 

 

Milano conferma la sua imbattibilità sul campo della Dinamo Sassari e conquista la finale scudetto, che partirà il 15 Giugno contro la storica rivale Siena. Nelle fila meneghine fa il suo esordio Deane, polizza assicurativa per l’infortunio di Hackett bloccato con la schiena, a scapito di Wallace, costretto in tribuna per regolamento. Questa volta i ragazzi di Banchi giocano proporzionalmente alla forza che possiedono sulla carta, non mollando un attimo, dominano i rimbalzi e dimostrandosi nettamente superiori ai padroni di casa: si rivedono Lawal e Jerrels, ottimo il solito Langford e solido Gentile. Per gli isolani il top-scorer è Drake Diener, seguito da Caleb Green e Gordon.

 

Milano parte subito in controllo, in attacco con Samuels (3-10 al 4’) e controllando i rimbalzi. Sassari risponde col solito Drake Diener, ma Langford Melli e Jerrels siglano il vantaggio a fine quarto (16-24 al 10’). Il secondo periodo è all’insegna di Lawal, che segna ben 8 punti consecutivi senza mai sbagliare una conclusione, conditi da un dominio sotto canestro (23-41 al 16’). Sul +21 ospite, la Dinamo trova i canestri ancora di Diener e Sacchetti, racimolando punti, ma l’Olimpia ricaccia indietro i loro tentativi con due triple consecutive di Langford e Jerrels (33-54 al 20’).

Nel secondo tempo la musica non cambia: Milano continua a controllare il match, questa volta senza il blackout che l’aveva condizionata nelle sfide precedenti. Il vantaggio sale così a 26 punti, Milano si adagia e subisce qualcosina dai biancoblu, ma l’approccio ad inizio dell’ultimo periodo è cinico. Lawal e Jerrels, rinati letteralmente dopo una serie fino ad ora deludente, supportati da Langford e Gentile, in un inedito ruolo da playmaker, spengono gli entusiasmi (58-83 al 36’) anche se Sassari sembra non voler mollare mai. Gli ultimi minuti sono di pura gestione, dove trova i suoi primi punti Deane e c’è spazio anche per i giovani Tourè e Restelli (76-95 al 40’). Sarà quindi ancora Milano-Siena, una finale che preannuncia scintille!

 

Dinamo Banco di Sardegna: M.Green 6, C.Green 17, Devecchi, Chessa, Gordon 16, T.Diener, Sacchetti 5, D.Diener 19, Vanuzzo 3, Tessitori, Thomas 10.

Rimb 18 (6 Gordon); Ass: 14 (M. Green 5)

 

Olimpia Milano: Gentile 11, Cerella, Melli 9, Deane, Restelli, Kangur 3, Langford 24, Samuels 12, Tourè, Lawal 17, Moss 5, Jerrells 12.

Rimb: 42 (8 Lawal); Ass: 14 (3 Langford e Melli)

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.