Playoffs Liga Endesa, semifinali: il Barca domina, il Real soffre, ma entrambe passano in vantaggio

Home

Inizia la fase finale dei Playoffs di Liga Endesa e non mancano di certo le sorprese. Il Barca ribalta il fattore campo annientando l’attacco di Valencia mentre l’Unicaja, data come scontato sparring-partner del carro armato Real Madrid gioca benissimo, costringendo la squadra di Pablo Laso ad andare ai supplementari.

Valencia Basket – FC Barcellona 58 – 77

Ante Tomic torna ad essere fondamentale: 15 punti e 7 rimbalzi per lui.
Ante Tomic torna ad essere fondamentale: 15 punti e 7 rimbalzi per lui.

Il Barca fa il colpaccio e ruba il fattore campo al team di Perasovic con una prova difensiva maestosa. Il team ospite tiene sin da subito il punteggio basso grazie a una grande concentrazione nella propria metà campo, ma è nel terzo periodo che i ragazzi di Xavi Pascual compiono il proprio capolavoro. Con un parziale di 1-15 firmato Navarro & Tomic il Barca prende il largo, tenendo i padroni di casa a soli nove punti nel quarto. Nell’ultimo periodo, poi, ci pensa Bostjan Nachbar a scrivere definitivamente la parola ‘fine’ sul match, con quindici punti in meno di 10’. Valencia perde un’ottima occasione e ora la strada per l’approdo alle finali si fa più ripida. Da segnalare la nuova prestazione non eccellente di Justin Doellman, che pare il fantasma del Capitan America ammirato in regular-season: 11 punti ma 4/12 al tiro.

MVP: Ante Tomic = Dopo un periodo lontano dai riflettori torna a splendere il lungo croato, che segna 15 punti fondamentali conditi da 7 rimbalzi.

Valencia: Ribas 12, Doellman e Lucic 11, Lishchuk 8.
TL 19/23, T2 12/36, T3 5/19.
Rimbalzi: 27 (Sato 7)
Assist: 10 (Ribas 5)

Barcellona: Nachbar e Tomic 15, Navarro 13, Sada e Lampe 8.
TL 10/15, T2 20/38, T3 9/22.
Rimbalzi: 44 (Huertas 8)
Assist: 17 (Sada e Navarro 4)

Real Madrid – Unicaja Malaga 98 – 93

Nikola Mirotic risulta ancora una volta fondamentale nella risicata vittoria del Real.
Nikola Mirotic risulta ancora una volta fondamentale nella risicata vittoria del Real.

Partita emozionantissima quella in scena al Palacio de Deportes de Madrid, dove l’Unicaja sfiora l’impresa di sconfiggere i Blancos grazie ad una prestazione di squadra a dir poco eccezionale. Il team di Joan Plaza domina il pitturato per tutto il primo tempo, in cui Fran Vazquez fa ciò che vuole in entrambe le fasi del gioco. Il Real reagisce nella seconda metà grazie al Chacho Rodriguez, che dà una svolta alla partita del Real con 15 punti e 4 palle rubate. Gli ospiti però sono in serata di grazia e le triple di Calloway e Granger tengono Malaga in partita. Alla fine dei tempi regolamentari il risultato è impattato sul 83-83. All’Overtime la spunta la maggiore profondità della panca madrilena, ma a risultare fondamentale è il solito Mirotic, che si carica l’attacco sulle spalle nel momento in cui il team di Pablo Laso è appannato. Una partita molto divertente ed emozionante si conclude così con un nulla di fatto per l’Unicaja, che si spera ora nella legge del Palacio José Marìa Martìn Carpena per aggiudicarsi gara-2.

MVP: Nikola Mirotic = Ancora una volta è il montenegrino naturalizzato spagnolo a risultare fondamentale per gli esiti del match: doppia-doppia sfiorata (16 punti e 9 rimbalzi) e canestri sempre pesanti.

Real Madrid: Lllull 18, Mirotic 16, Rodriguez 15.
TL 17/24, T2 27/50, T3 9/25.
Rimbalzi: 35 (Mirotic 9)
Assist: 14 (Fernandez 5)

Unicaja: Vazquez 17, Toolson 13, Granger 11.
TL 12/16, T2 27/46, T3 9/23.
Rimbalzi: 38 (Suarez 8)
Assist: 17 (Toolson 6)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.