Pokerissimo per la Pompea Mantova che batte anche Orzinuovi trascinata da un super Clarke

Home Serie A2 Recap

POMPEA MANTOVA – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 81-70

(21-18, 24-16, 19-12, 17-24)

Alla Grana Padano Arena la Pompea Mantova ospita la neopromossa Orzinuovi nella nona giornata del campionato di Serie A2 Girone Est. Partenza col turbo per i padroni di casa che infliggono un parziale di 7-0 grazie alla schiacciata di Ferrara e a ben 5 punti di Lawson (con una tripla). Orzinuovi riesce a sbloccarsi andando a segno con Smith e Galmarini ma Mantova, alzando ulteriormente il ritmo di gioco, incrementa il vantaggio con i canestri di Raspino, Visconti e Clarke (18-8). Nei minuti finali del primo quarto l’Agribertocchi si riporta sotto ancora con Galmarini e Bossi  ma Sarto realizza la tripla che vale il 21-18. Il secondo periodo è abbastanza equilibrato con la Pompea Mantova che riesce a mantenere sempre a debita distanza gli ospiti sostenuta dalle bombe della coppia americana Lawson-Clarke e dalle incursioni di Raspino e Maspero (38-27). Da registrare sul taccuino anche i primi 2 punti in maglia Stings del pivot Vigori e un’inchiodata pazzesca di Raspino che va a fermare Smith lanciato in contropiede, mandando in visibilio il pubblico della GranaArena. L’Agribertocchi fa fatica a trovare le giuste spaziature in attacco e anche la difesa lascia molto a desiderare. Parrillo e Mekowulu provano a dare un po’ di ossigeno alla formazione bresciana ma Mantova grazie alle realizzazioni ancora di un ottimo Vigori sotto canestro e Clarke riesce a chiudere all’intervallo sopra di 11 (45-34).

Nel terzo quarto la musica non cambia con la Pompea che continua a menare le danze siglando un parziale di 11-2 (56-36) con Lawson, Clarke e Ferrara. Polveri bagnatissime invece per Orzinuovi che sembra ormai aver alzato bandiera bianca. Bossi e Mekowulu provano a ridare una piccola speranza (60-44) ma gli Stings rispondono immediatamente con le penetrazioni di Clarke e Maspero e si riportano nuovamente a 20 punti di distanza (64-44). Proprio quando la partita sembra ormai incanalata, la Pompea invece di gestire in tranquillità il match ha un blackout all’inizio dell’ultimo quarto: gli ospiti trascinati da Bossi e dall’onnipresente Mekowulu realizzano 9 punti consecutivi (64-53) facendo preocuppare parecchio coach Finelli costretto al timeout per far riordinare le idee ai suoi. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa il solito Clarke che realizza 2 fondamentali triple che ricacciano indietro Orzinuovi (73-58). Nei minuti finali di gara l’Agribertocchi ci prova ancora, realizzando ben  6 liberi consecutivamente con Bossi, Mekowulu (22 punti stasera) e Galamarini ma è troppo tardi. La Pompea vince per 81 70 con gli utlimi 4 punti realizzati dal baby Colussa.

TABELLINI

POMPEA MANTOVA: Colussa 4, Visconti 2, Vigori 4, Sarto 3, Tognoni, Clarke 27, Lawson 19, Poggi 2, Ferrara 6, Raspino 8, Maspero 4, Ghersetti 2. All: Finelli

AGRIBERTOCCHI ORIZINUOVI: Siberna 6, Melowulu 22, Ferraro 2, Parrillo 7, Bossi 18, Smith 5, Perin, Galamarini 10, Negri, Guerra. All: Salieri

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.