Il post Openjobmetis Varese – The Flexx Pistoia: le parole dei coach Caja ed Esposito

Home Serie A News

OPENJOBMETIS VARESE

Le parole di coach Attilio Caja al termine di Pallacanestro Openjobmetis Varese-The Flexx Pistoia:

«Ovviamente sono molto contento per la vittoria contro Pistoia che è una squadra molto solida. Eravamo pronti a fare una partita come questa, faccio un plauso alla squadra e anche al pubblico che nel momento di  difficoltà ci ha sostenuto e ci ha aiutato a riprendere in mano la partita e a vincerla. Abbiamo bisogno di fiducia in ogni partita e se lo facciamo riusciamo a vincere le gare, in quest’ottica questa vittoria è stata molto importante. Voglio menzionare i ragazzi della panchina che nel primo tempo ci hanno lanciato e poi Avramovic che è riuscito a colmare il gap nel momento in cui eravamo sotto. Poi Wells che con la sua prestazione ci ha guidato alla vittoria».

FONTE: Ufficio stampa Pallacanestro Varese

THE FLEXX PISTOIA

Prova a vedere il bicchiere mezzo pieno coach Esposito, nonostante la terza sconfitta consecutiva: “Avevo chiesto rispetto alle ultime due partite, una maggiore costanza soprattutto nei momenti difficili. Direi –afferma il tecnico biancorosso nel dopo-gara– che sono stato accontentato. Non siamo stati perfetti, ma abbiamo sistemato alcune cose difensivamente, e a livello offensivo abbiamo cominciato a capire come muovere il pallone contro determinate difese. Ovviamente sui 40 minuti paghiamo una situazione non facile fra lavoro settimanale non ottimale, infortuni, rotazioni. Purtroppo l’indisponibilità di un giocatore che doveva essere il nostro terminale offensivo pesa: la priorità è sistemare le cose, ma questo è un gruppo di ragazzi seri e i margini di crescita ci sono. Spiace per i miei giocatori, che in questo momento sono chiaramente demoralizzati, ma ho visto le facce giuste e tecnicamente abbiamo fatto buone cose: se non era per il calo fisico che nel finale si è notato, sono certo che potevamo riuscire anche a provare a vincere. Adesso -prosegue Esposito- aspettiamo novità di mercato nel corso della settimana, perché è vero che il gruppo stasera ha dimostrato come generosità e atteggiamento di poter sopperire alla mancanza di uno straniero come McGee, ma è chiaro che alla lunga certe assenze si pagano. Non parlo mai dei singoli, ma stasera permettetemi di dire che sono molto contento del rendimento di ragazzi come Barbon e Onuoha che sono giovani, vengono dalle serie inferiori e si applicano con grande costanza. Siamo alla quinta giornata: niente drammi, riprendiamo il lavoro e pensiamo a preparare bene la gara con Cantù“.

Esposito si sofferma poi sul finale di partita: “Abbiamo disputato un primo e un terzo quarto difensivamente ben fatti, ma sul piano fisico veramente abbiamo dato tutto per quaranta minuti e siamo calati solo nel finale. Dobbiamo tornare a casa con fiducia e non farci abbattere da una sconfitta in cui abbiamo contenuto quei giocatori che finora per Varese avevano fatto meglio e siamo stati puniti da altri due giocatori che nelle prime quattro giornate erano rimasti un po’ in ombra. Peccato aver pagato dazio alla stanchezza, perché negli ultimi minuti siamo stati battuti spesso sull’uno contro uno, segno che -ammette il coach- la benzina nelle gambe era proprio finita“.

FONTE: Ufficio stampa Pistoia Basket 2000

Mario Puggioni
Latest posts by Mario Puggioni (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.