Dopo Torino – Cantù, la conferenza stampa di Pashutin e Galbiati

Serie A News

La San Bernardo Cantù passa a Torino dopo un supplementare. FIAT battuta per 96-106.

Ecco le parole di coach Pashutin alla fine del match:
“Buonasera a tutti, penso sia un grandissima vittoria contro una grande squadra. Abbiamo lottato entrambi per quaranta minuti, però siamo stati sicuramente molto solidi, abbiamo giocato con grande ritmo e grande passione. Abbiamo mantenuto la voglia di vincere anche nell’overtime, dove abbiamo evitato momenti – magari anche leciti – di pazzia, siamo rimasti molto concentrati, abbiamo giocato in modo molto intelligente. Sono felice, per noi è uno step molto importante perchè in questo momento vincere due partite di fila è qualcosa di davvero incredibile. Vittoria importante non solo per la salvezza ma in generale, perchè dà fiducia alla squadra e dà fiducia in quello che facciamo ogni giorno in palestra.”

Questo invece il commento di Paolo Galbiati:
“Siamo ovviamente dispiaciuti perchè abbiamo perso una partita per i dettagli che ci hanno punito, da dettagli di nervosismo che purtroppo ancora abbiamo (abbiamo preso dei falli tecnici veramente stupidi) a cose piccole come il non rispetto delle regole che ci poniamo quando prepariamo le partite. La strada è lunga, abbiamo tantissimo da fare; anche oggi loro hanno segnato tantissimo, dobbiamo metterci in testa che bisogna iniziare a difendere per davvero. Loro sono una squadra di grande talento, oltre a taglia e fisicità, nonostante i loro problemi che tutti conosciamo. Dispiace perché alla fine è mancato poco ad abbiamo perso altri due punti, come molte altre volte in questa stagione. Arrivavamo da una settimana relativamente tranquilla, abbiamo fatto molti assist e poche palle perse. I falli all’inizio ci hanno limitato le rotazioni, non era quello che volevamo ma non possiamo controllarli; poi un po’ di scelte mie, una anche punitiva (Jaiteh, reo di non aver rispettato alcune indicazioni tecniche, difensive, impartite dallo staff, n.d.r.) hanno ridotto ancor di più i minutaggi. Siamo ancora indietro su tante cose e dobbiamo chiuderci in palestra per lavorare ancora di più. La disponibilità dei ragazzi c’è, e in 3-4 settimane rientrerà anche Cotton”. 

  • 10
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.