Pozzecco: “Spissu farà il titolare e può diventare un simbolo per la Sardegna! Michele Vitali vale come un americano”

Home Serie A News

Gianmarco Pozzecco, coach dei vice campioni d’Italia della Dinamo Banco di Sardegna Sassari, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport dove ha fatto il punto sul roster a sua disposizione:

“Abbiamo scelto di affidare il ruolo di playmaker titolare a Marco Spissu, alzandogli il minutaggio, nel contesto di rotazioni tagliate su 8-9 giocatori, e di conseguenza le responsabilità che inducono i miglioramenti.
Al suo fianco abbiamo puntato su una combo collaudata come Jerrells e sul rientro in Italia di Michele Vitali, che per me vale un americano, perciò abbiamo decisivo di prendere solo quattro stranieri.
Per noi gli italiani sono importanti e
Spissu, come sassarese, può diventare un simbolo in una terra come la Sardegna che guarda molto al valori delle fidelizzazione”.

IMPORTANZA DEL PLAY NEL 2019

In attacco ormai l’80% dei giochi inizia e finisce con un pick and roll. Vuol dire che dipendono quasi totalmente dall’abilità di chi ha la palla in mano. Una volta era no il centro e il tiratore ad avere il ruolo dominante. Adesso tocca al regista che ovviamente deve essere di qualità”.

MIGLIORI PLAYMAKER DEL CAMPIONATO

«Rodriguez e Teodosic ci salgono d’autorità perché sono due fuoriclasse. Poi scelgo il grande e intramontabile Travis Diener. Sotto di loro metto un altro bel terzetto: Jerome Dyson, Jon Elmore e il mio Spissu“.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.