Verso Torino-Trento: le parole di Galbiati, dell’assistente trentino Cavazzana e di Flaccadori

Serie A News

In occasione della 28^ giornata di Serie A, la Fiat Torino ospita l’Aquila Basket Trento.
I bianconeri stanno attraversando un ottimo momento di forma (5 vittorie consecutive) e vogliono continuare la loro corsa per conquistare matematicamente un posto ai playoff. I piemontesi, al contrario, sono nel periodo più buio della loro stagione, non riescono più a trovare la vittoria ed hanno ormai detto addio, quasi ufficialmente, ad una partecipazione alla post season.
Palla a due al PalaRuffini domenica alle 17.45, con diretta su Eurosport 2 ed Eurosport Player.

Ecco come presenta il match coach Galbiati:
La Dolomiti Energia Trentino merita i complimenti perché è da diversi anni che prosegue il proprio progetto vincente e continua ad avere risposte positive dal campo. Ha cambiato poco ed è cresciuta attorno ad alcuni giocatori che da diverse stagioni fanno parte del suo roster. Ha componenti del roster intercambiabili nei numeri dal 2 al 4 e gioca attorno alla sapiente regia di Forray. Gli esterni sono di gran livello, vedi Shields, Gomes e Sutton. Ottimo anche il centro, Hogue. Il suo marchio di fabbrica è la forza difensiva, figlia dell’attenzione e dell’aggressività. La nostra premessa è finire l’anno nel migliore dei modi. Pertanto non dovremo mollare mai e rimanere in partita per tutti i 40 minuti. Per fare questo dovremo essere in grado di pareggiare la loro energia e ridurre il numero di palle perse che nel caso specifico Trento traduce sempre in corse letali per gli avversari. Un match di livello da parte nostra è quanto meritano i tifosi, che non hanno mai smesso di incitarci, la proprietà e tutte le persone che fanno parte del nostro staff”.

Queste sono invece le parole dell’assistant coach dell’Aquila, Vincenzo Cavazzana:
“La partita di domenica a Torino ci metterà di fronte a una squadra affamata di punti e di riscatto: Torino ha talento e grande potenziale, sono convinto che faranno di tutto per dimostrarlo. Saranno agguerriti e vogliosi di invertire il trend negativo delle ultime settimane di fronte al proprio pubblico, per farlo possono contare sui tanti punti nelle mani dei propri principali protagonisti. Se vogliamo essere protagonisti nei playoff dobbiamo giocare queste partite come se fossero già partite playoff: contro Torino è uno scontro diretto, quando sarà il turno di Sassari e poi Avellino il discorso sarà lo stesso e il livello continua ad alzarsi giornata dopo giornata. In trasferta poi sappiamo bene che ogni settimana ci aspetta davvero una grande battaglia”.

Infine, un commento di Diego Flaccadori:
“Dobbiamo continuare ad essere compatti, qualificarci ai playoff e giocare ogni partita ed ogni istante al massimo delle nostre possibilità per avere più confidenza ed inerzia. A livello personale, in ogni partita cerco di sfruttare i miei minuti in campo, ma so quanto importante sia lavorare duro durante la settimana per avere più continuità. Lo spazio da playmaker? Per salire di livello e fare più strada possibile nella mia carriera saper giocare in due ruoli è una cosa che può essere davvero utile per mequello iniziato in questa stagione è stato e voglio che continui ad essere un percorso di crescita. Ho sfruttato le mie occasioni per sviluppare alcune parti del mio gioco, ma so di dover lavorare per migliorare la mia difesa e la mia concentrazione durante i 40 minuti”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.