Prestazione sontuosa di Polonara che annienta il Khimki: MVP e Career High per l’ala grande italiana

Coppe Europee Eurolega Home

TDS BASKONIA – KHIMKI 77-60

(15-18, 20-18, 19-11, 23-13)

Subito tanta energia quella messa in campo dalla squadra ospite che va avanti sul 2-8 grazie alle triple realizzate da Karasev e Vialtsev. La reazione del Baskonia però non si fa attendere e grazie soprattutto a Polonara (autore di tre canestri in rapida successione) riesce ad impattare il match sul 12-12. La prima frazione si chiude con il Khimki in vantaggio di tre (15-18) grazie alle splendide giocate di Booker. Ma i padroni di casa sono più vivi che mai e riescono ad effettuare il sorpasso a inizio secondo quarto mettendo a segno tre canestri consecutivi dalla lunga distanza (28-26), due dei quali firmati ancora una volta da Polonara che è veramente on fire ed onnipresente in riferimento anche a rimbalzi catturati e palle recuperate. I russi comunque, assorbito il contraccolpo, riescono a recuperare lo svantaggio impattando sul 33-33 grazie ai soliti Booker (autore della schiacciata del pareggio) e Zaytsev (due triple). Una tripla dello specialista Ex Armani Exchange Milano, Bertans, permette al Khimki di chiudere l’intervallo sul 35-36.

La prima metà del terzo periodo è caratterizzata invece da molti errori al tiro da parte di entrambe le squadre accompagnato da un calo generale d’intensità. Gli spagnoli sembrano comunque più precisi e tenere meglio il campo e portandosi nuovamente avanti (47-43) grazie ai liberi di Dragic e ai canestri di Vildoza e Gedraitis, tentano la fuga con la tripla firmata ancora da Vildoza ed è timeout Khimki (50-43). La formazione russa fatica non poco a trovare le giuste spaziature in attacco e aggrapandosi a Bertans e Booker riescono in parte a ricucire il divario ma sul finire del quarto Polonara con una recuperata va ad inchiodare la schiaccione che vale il 54-47. L’inizio dell’ultimo quarto sembra la fotocopia del terzo: davvero troppi gli errori e le perse dai 2 team. Per scacciare il torpore generale servono 2 belle giocate di Polonara che prima serve un asssit al bacio per Jekiri che va a schiacciare a 2 mani e poi si mette in proprio realizzando un bel canestro in penetrazione. Dall’altre parte Zaytsev e Jerebko sembrano gli unici a volerci credere ancora siglando due bombe ciascuno rispettivamente (65-58). La partita si accende improvvisamente e il Baskonia riesce a trovare 2 rapidi canestri con Vildoza (tripla) e Gedraitis. Stavolta il Khimki accusa tremendamente il colpo e la successiva tripla di Dragic e la strepitosa alley oop di Polonara (MVP con 20 punti e career high,  10 rimbalzi, 4 assist) ne sono la conferma (77-60), mettendo il punto esclamativo sul match.

BASKONIA: Polonara 20, Gedraitis 20, Vildoza 13

KHIMKI: Zaytsev 17, Booker 16, Jerebko 12

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.