Preview NBA 2014-15, Indiana Pacers: La stagione sarà dura senza Paul George.

Home

INDIANA PACERS

Primi ad est (56-26)

IndianaPacers

Roster:

PG: C.J. Watson, Donald Sloan
SG:  George Hill,  Rodney Stuckey, Rasual Butler
SF: C.J. Miles, Paul George*, Chris Copeland, Solomon Hill, Damjan Rudez
PF: David West, Luis Scola, Lavoy Allen
CRoy Hibbert, Ian Mahinmi, Shayne Whittington

*Paul George salterà l’intera stagione a causa di un infortunio.

La Stella: Roy Hibbert.

Roy Hibbert si riprenderà nella prossima stagione?

Orfani della reale stella della squadra per tutta la stagione, gli Indiana Pacers dovranno affidarsi interamente al loro centro titolare: Roy Hibbert.
Tutti si stanno ancora chiedendo cosa sia successo nella seconda parte di stagione al prodotto di Georgetown, il suo repentino calo ha colpito tutti e ad oggi l’unica risposta plausibile è quella della troppa pressione messa sulle spalle dei Pacers dopo l’etichettatura da parte degli addetti ai lavori di Indiana come l’anti Heat.
Una cosa però è certa: se quest’anno Hibbert manterrà per tutto l’anno lo stesso livello dell’inizio della stagione passata, allora i Pacers potrebbero avere qualche chance di fare bene.

L’arma in più: George Hill

Sulle spalle di Hill nella prossima stagione ricadranno molte responsabilità.

Coach Vogel ha dichiarato: “Nessuno in estate ha lavorato duramente come George Hill, mi aspetto da lui una grande stagione”. Tutti sapevamo già le attitudini di gran lavoratore dell’ex Spurs (Popovich se ne privò a malincuore solo per arrivare a Leonard), quindi non c’è da stupirsi se il play/guardia ha lavorato così durante l’estate. Le statistiche dell’anno scorso: 10.3 punti, 3.5 assist, 3.7 rimbalzi nella prossima stagione, visto l’infortunio di George e la partenza di Stephenson, sono destinate a salire e date le sue propensioni al sacrificio, Hill ricoprirà sicuramente un ruolo centrale nello scacchiere di coach Vogel.

Il mercato: C. J. Miles e Stuckey, ma la vera notizia è la perdita di Stephenson.

Rodney Stuckey
Il neo acquisto Rodney Stuckey al media day.

Un mercato che fino all’ 1 agosto si poteva definire buono, in quanto con l’ingaggio di C.J. Miles e Rodney Stuckey i Pacers andavano ad allungare una panchina che negli anni scorsi non era stata all’altezza, diventa di colpo insufficiente. L’infortunio di Paul George ha di fatto condizionato e scombussolato i piani di Indiana che dopo aver perso per la propria stella ha inoltre perduto una delle principali bocche da fuoco della squadra: Stephenson. Il “born ready” che nella scorsa estate è diventato free agent ha rifiutato la proposta di rinnovo da parte di Larry Bird decidendo di accasarsi agli Hornets. Indiana però non sembra propensa a voler sostituire questi giocatori, le parole del presidente Pacers a riguardo sono state chiare: “We’re not going to replace Paul. You just can’t replace him“.

Aspettative: Playoff si o playoff no?

Il futuro della franchigia è tutto nelle mani di Roy Hibbert, sarà lui l’ago della bilancia che deciderà le sorti dei Pacers. Se Indiana recupera il suo centro allora l’obiettivo playoff può essere centrato, se invece il processo di implosione continuerà allora è meglio che Indiana decida di darsi al tanking per poter affrontare la stagione 2015-2016 con una scelta alta al draft ed un Paul George risanato.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.