Preview NBA: i nuovi Pelicans partono dall’asse Holiday-Davis

Home

New Orleans Pelicans

14esimi ad Ovest (27-55)

pelicans

NBA: New Orleans Pelicans-Uniform UnveilingLa stella: Jrue Holiday

Sicuramente il giocatore più importante e la base per il futuro è Anthony Davis, ma con altrettanta certezza possiamo affermare che il gioco e i risultati di questa stagione dei Pelicans dipenderanno da Jrue Holiday soprattutto. Il playmaker, ottenuto scambiando la scelta #6, è stato protagonista di una stagione da All-Star lo scorso anno a Philadelphia e i presupposti per ripetersi non mancano. Ha già dimostrato di essere un play a 360° con una maturità molto alta in relazione alla sua età anagrafica, e ciò lo colloca immediatamente dietro ai big del ruolo. Dall’altro lato della medaglia abbiamo Anthony Davis che dopo una stagione passata ad ambientarsi e a capire come funziona la lega, potrà finalmente avere più peso offensivo rispetto alla ristretta porzione assegnatali lo scorso anno. A suo vantaggio ha il fatto di essere il futuro go-to-guy della squadra, inizierà da questa stagione a capire cosa fare per diventare una vera All-Star.

L’arma in più: Tyreke Evans

Passata da “LeBron James 2.0” dopo una stagione da rookie oltre i 20, 5 e 5 di media ad una grande delusione nel giro di 2/3 anni. Ecco cos’è stata la carriera di Evans fino ad adesso, ma ha davanti l’occasione per tornare a sorprendere tutti. I Pelicans hanno dimostrato di avere fiducia in lui, come testimonia il contratto firmato da lui in estate (oltre che il sacrificio di Vasquez, altra sorpresa della scorsa stagione) e Monty Williams è perfettamente consapevole dei suoi pregi; inoltre ha lasciato finalmente l’ambiente ormai poco sano di Sacramento e si accinge ad affrontare una nuova stagione ricca di stimoli, in un nuovo progetto che sembra incentrato su un futuro di primo livello.

Il coach: Monty Williams

Dopo l’addio di Chris Paul finalmente si inizia ad intravedere un buon progetto sul quale lavorare. Sarà compito di Monty Williams trovare il modo per far quadrare tutto e far iniziare questa nuova epoca in modo positivo. A lui il compito di decidere chi far partire dalla panchina tra Evans, Gordon e Aminu, sempre suo dovere capire se Davis dovrà lavorare per diventare un centro o una Power Forward. Non un compito semplicissimo, ma ormai Williams ha l’esperienza necessaria per uscirne nel migliore dei modi.

Il mercato: aggiunti Evans e Holiday, con la speranza di avere finalmente a

evansholiday

 disposizione Gordon

Ottima sessione di mercato estivo per i Pelicans. Desiderosi di imprimere una nuova immagine agli ex-Hornets, i dirigenti hanno innanzitutto preso Holiday la notte del Draft e poi raggiunto Tyreke Evans con un sign-and-trade che ha fatto partire Vasquez. A ciò va aggiunto Greg Stiemsma, il vice-Davis nel roster. La dirigenza si attende quindi un cambio di marcia grazie ai nuovi arrivati, ma anche grazie a chi c’era già lo scorso anno, quindi parliamo di Austin Rivers (a detta di Monty Williams molto più motivato quest’anno), di Eric Gordon che è stato assalito dai problemi fisici sin da quando ha lasciato Los Angeles, ma anche di Anthony Davis e Al-Farouq Aminu, dai quali ci si attende un grado di maturità maggiore e una migliore propensione al gioco offensivo, visto che in difesa il loro compito lo svolgono egregiamente.

Aspettative: La Western Conference è dura, ma i PO sono raggiungibili

Un roster molto competitivo soprattutto in ottica futura che ha il compito di lavorare, migliorare e trovare un sistema adatto sin da quest’anno. Nel futuro della Western Conference una squadra con queste basi avrà sicuramente la sua parte, nel presente non è così semplice. Ad Ovest negli ultimi anni soprattutto si è dovuto sudare e lottare fino in fondo per strappare gli ultimi 2/3 posti disponibili per raggiungere i Playoff. I Pelicans proveranno ad inserirsi nella corsa e conquistare uno dei posti, un obiettivo alla loro portata che però non sarà facile raggiungere.

 

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.