Problemi per l’Unics Kazan: non arrivano i soldi a fine mese?

Coppe Europee Estero Eurocup Home

Stando a quanto riporta l’esperto giornalista David Pick, l’Unics Kazan avrebbe seri problemi economici…

Keith Langford in azione con la maglia dell'Unics. Durerà a lungo questo binomio?
Keith Langford in azione con la maglia dell’Unics. Durerà a lungo questo binomio?

Mal comune mezzo gaudio. Non capita solo in Italia che le squadre di basket non riescano a garantire gli stipendi ai propri giocatori, anzi, in Europa ci sono team di altissimo livello che riscontrano delle difficoltà economiche. L’anno scorso aveva fatto scalpore la vicenda legata al Bilbao Basket e allo sciopero dei giocatori, quest’anno, invece, cambiano le coordinate geografiche all’interno dell’Europa, ma non cambia la sostanza. L’indiscrezione del giorno viene lanciata da David Pick, voce di riferimento per i giornalisti europei: l’Unics Kazan rischia di non riuscire a pagare gli stipendi dei giocatori per il secondo mese consecutivo e il malcontento tra i ragazzi sotto contratto è di conseguenza in crescendo.

La situazione in casa Kazan preoccupa, anche perchè i contratti dei giocatori non sono certo cifre esigue, se si pensa che l’Unics vanta nel proprio roster nomi del calibro di Langford, Jerrells, D’or Fischer e James White. Nel caso la squadra russa non dovesse riuscire a garantire le cifre prestabilite ai vari giocatori, non è da escludere che questi decidano di lasciare Kazan. In quest’ottica si prospettano scenari di mercato frenetici e intensi, poichè i giocatori di cui sopra godono indubbiamente di un alto valore di mercato e farebbero comodo a moltissime squadre.

La palla è ora in mano alla dirigenza dell’Unics, ma per quanto ancora?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.