Prospetti NBA #3 Dante Exum

Home

Mentre si avvicina la March Madness in ambito collegiale e l’All Star Weekend in NBA, prosegue la nostra ricerca e le nostre analisi sui giocatori che, secondo quanto riportato dai maggiori opinionisti di Basket, potrebbero essere le prime scelte nel Draft 2014.Quest’oggi parliamo di un cestista che non proviene dagli States come la maggior parte dei futuri giocatori NBA ma bensì dalla terra dei canguri, il suo nome è Dante Exum.

exumQuesto ragazzo, nato nel 1995 a East-Melbourne , Australia, è seguito da vari talent scout della NBA, molti agenti americani sono rimasti sorpresi dalle qualità del giovane talento e stanno aspettando il momento giusto per firmarlo.
Anche se non possiamo vedere molto di lui, causa la scarsa visibilità che chiaramente può offrire il campionato australiano rispetto a quello collegiale americano, le sue qualità nel gioco dalla palla a spicchi sono riconosciute in tutto il mondo.

Suo padre, Cecil Exum è stato un ex cestista nonche  giocatore nell’università di North Carolina con la quale vinse il titolo NCAA nel 1982 insieme a due giocatori non proprio sconosciuti (Michael Jordan e James Worthy). La carriera da cestista è stata soddisfacente per Cecil ma come professionista non ha raggiunto traguardi importanti, traguardi che suo figlio Dante potrebbe invece raggiungere come giocatore, ha quantomeno le carte in regola per diventare grande.

Dante gioca fin da bambino a basket, colleziona un infinità di successi a livello “Junior” per poi passare nel Lake Gininderra Secondary College, università di Canberra, dove gioca da due anni a questa parte. Partecipa con la nazionale Under19 al campionato del mondo, raggiungendo le semifinali con una media di 18.2 punti, 3.8 assist e 1.7 recuperi a partita e meritando la selezione nell’All Star 5 Team. Quest’anno nel big match contro Caulfield, segna 32 punti, davanti ai suoi tifosi che non sono abituati a vedere tante telecamere e tanti giornalisti in una sola partita di college australiano.

danteDue settimane fa, è arrivato il comunicato, con il quale Exum ha scelto di dichiararsi eleggibile per il Draft 2014, nonostante sia il più giovane tra tutte le ipotetiche scelte (18 anni). Da due mesi a questa parte si era creata una discussione tra due fazioni in merito al passaggio dell’australiano in NBA: la prima sosteneva che il ragazzo aveva bisogno di giocare prima in NCAA per formarsi fisicamente e mentalmente come giocatore (vedi Luc Longley, ex cestista australiano, vincitore di tre anelli con i Bulls) mentre la seconda pensava che il ragazzo fosse pronto ( vedi Andrew Bogut, talento australiano militante nei GSW ). Alla fine la scelta è stata fatta e c’è chi dice che Dante ami due squadre in particolar modo: I Los Angeles Lakers e gli Orlando Magic.

Alto 198 cm , pesa 85 kg, il suo ruolo è quello di Combo Guard, quindi una guardia che per qualità può ricoprire sia il ruolo di Palleggiatore ed assist man sia il ruolo di finalizzatore e quindi di Top Scorer. Come stile di gioco può ricordare Allen Iverson o Penny Hardaway se si parla di recente passato, la sua dote principale è la naturalezza nel palleggio, nonostante la sua altezza ha una facilità nei movimenti con la palla in mano mostruosa e insieme ad essa anche il cambio di velocità e di direzione. Ti brucia sul primo passo, in accelerazione è devastante e la semplicità con la quale riesce ad arrivare a canestro, anche da dietro al pitturato, lo rende immarcabile per le difese avversarie. Nelle transizioni offensive e nei contropiedi a tutto campo, può rivelarsi letale e super efficace. Sicuramente il tiro da dietro l’arco non è il suo forte e come molti agenti dicono, deve migliorare assolutamente la meccanica di tiro per lo Jump Shot. Per questo c’è il suo allenatore del tiro a canestro, Paul Gorris, che lo sta aiutando a crescere, con allenamenti intensi e video specifici per sviluppare la qualità dei suoi sui tiri dalla media e dalla lunga distanza.

Il Former NBA delle PG, Randy Livingston, afferma che queste doti di Exum in contropiede, finalizzazione e skills gli ricordano rispettivamente tre giocatori NBA: Dwayne Wade, Russel Westbrook e Michael Carter Williams.Il paragone con quest’ultimo è stato apprezzato da diversi agent NBA, con il dovuto accorgimento. E’ ancora presto per dire se questo giocatore potrà essere incisivo nella massima lega di basket, comunque per ora è visto tra le prime 5 scelte assolute del First Round.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.