Qualificazioni Eurobasket 2015, girone F: Lettonia vince facile, la Romania passa all’overtime

Home

Seconda giornata di qualificazione a Eurobasket 2015 anche per il girone F: la prima partita vede di fronte la Romania, vincente nella prima giornata per 81-69 , e la Slovacchia, reduce da una brutta sconfitta contro la Lettonia. Nella seconda partita giocano la Lettonia e la Svezia, costretta a vincere per restare in corsa per la qualificazione.

romaniaIn Romania i primi minuti sono equilibrati e le due squadre rispondono colpo su colpo ai canestri avversari. I padroni di casa sono un pò più precisi al tiro, ma la Svezia è forte sotto canestro e i rimbalzi sono tutti suoi. Ci avviciniamo all’intervallo e Catalin Baciu  (che chiuderà con 18 piunti e 5 rimbalzi, tirando 8/11 dal campo)  riesce finalmente a portare i suoi finalmente in vantaggio, con il punteggio di 28-25. Gli ultimi due quarti sono combattuti, la Svezia riesce a restare incollata al risultato e finalmente inizia ad entrare anche qualche tripla. Il risultato dopo 40 minuti è 66 pari e servono i supplementari per decretare la vincitrice. La Romania stringe le maglie in difesa e grazie a 5 punti di Rares Mandache porta a casa partita e 2 punti fondamentali. Alla Svezia non sono bastate le prestazioni di Martin Plahmblad (17 punti) e Jonathan Person (14 punti). Le squadre hanno giocato la partita alla pari, stesse palle perse e simili percentuali dalla linea dei tre punti, ma nel pitturato la Romania ha tirato decisamente meglio.

Kaspars BerzinsNella seconda partita del girone i favoriti della Lettonia affrontano in casa la pericolosa Slovacchia, che era riuscita a imporsi con la Romania salvo farsi recuperare nel secondo tempo. Purtroppo nei primi minuti le disattenzioni degli ospiti concedono alla Lettonia di imporre un parziale che li porta a +14. Il solito Kaspars Berzins (18 punti e 8 rimbalzi) gioca in maniera sublime e all’intervallo il vantaggio sembra essere già insormontabile per la Slovacchia.  La ripresa è una partita piuttosto noiosa: i padroni di casa amministrano la partita, rallentano il ritmo e mantengono il vantaggio, mentre gli ospiti provano in tutti i modi di recuperare un risultato che ormai è già segnato con individualismi e giocate singole. Alla fine il punteggio dice 86-66 per la Lettonia, che si conferma la squadra da battere e rimane saldamente al comando del girone. Per la Slovacchia una brutta partita che sembra condannare il possibile passaggio del turno, l’unica nota positiva risponde al nome di Peter Sedmàk:  17 punti, 5 rimbalzi e 4 stoppate.

Il prossimo turno vedrà di fronte l’attesissima sfida tra le prime del girone, ovvero Romania e Lettonia, mentre l’altra partita sarà uno spareggio tra Slovacchia e Svezia per decretare la candidata ad insidiare il secondo posto.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.