Quarti gara 2- Il Baskonia trova il colpaccio a Mosca. Battuto un CSKA sempre sotto nel punteggio

Coppe Europee Eurolega Home

CSKA MOSCOW – KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ: 68-78 

(18-27, 37-42, 52-66, 68-78)

Alla MegaSport Arena il Baskonia riporta in equilibrio la serie sull’1-1 vincendo gara -2. Una partita in cui i baschi hanno subito imposto il ritmo di gara e sono riusciti a difenderlo con solidità. Decisivo per la vittoria finale un Darrun Hilliard con 16 punti accompagnato anche da altri tre uomini in doppia cifra. Al CSKA non bastano i 15 punti di Higgins, i 14 di Clyburn e Rodriguez.

Subito dopo la palla a due, sono i baschi a trovarsi in testa. La combinazione delle due triple di Shields e Garino e i due liberi di Voigtmann lancia gli ospiti sul 2-8. E’ Clyburn a rispondere con una bomba, ma il Baskonia spinge all’interno dell’area e riesce a stare davanti (5-10). Sempre con una tripla di Kurbanov, il CSKA riduce lo svantaggio sul 10-12, ma gli ospiti hanno il passo giusto per pensare di affondare il polpaccio. Parziale di 7-0 e il nuovo vantaggio cresce sul 10-19 alla metà della prima frazione. Il CSKA non trova il canestro con frequenza, soffre le basse percentuali dal campo e al 9’  il Baskoina tenta di nuovo la fuga andando sul +9 in finale di quarto nel segno di Poirier (18-29). 

A cavallo tra primo e seconda frazione i baschi accrescono il loro vantaggio mettendo in seria difficoltà i moscoviti. Il distacco sale sul +12 con una tripletta di Janning, ma sarà De Colo ad interrompere la catena di canestri dei baschi. Catena che si spezza col gol del francese, ma si ricostruisce quando l’altro francese, Poirier, e Hilliard fanno affondare i russi sul -14 (20-34). Il CSKA non si è arreso e appena prima dell’intervallo arriva la dimostrazione. A piazzare il parziale forse già pesante del primo tempo sono i russi. Higgins, Rodriguez, Clyburn, Kurbanov e Hunter fanno 11-0 per riaprire del tutto la gara (31-34) al 16’ di gioco. I baschi staccano di nuovo volando sul +9, ma i russi riallacciano di nuovo appena prima del suono della sirena portandosi sul -2 (40-42) grazie ai punti di Clyburn e una nuova bomba di Rodriguez. 

Il CSKA tocca anche il -1 però il Baskonia ne ha davvero di più a livello di energia mentali e fisiche. Il ritmo di gara è quello del primo tempo in cui i russi rincorrono e i baschi dettano il ritmo di gioco. Il Baskonia infatti si porta nuovamente sul +8 (52-60) con le accelerate di Voigtmann, Shields e Hilliard, poi Vildoza allunga ancora l’elastico sul +14 ancora con l’americano (52-66) dopo 30′. L’atteggiamento dei russi cambia all’inizio del quarto periodo quando i ragazzi di Itoudis sembrano aver ritrovato le energie per rifarsi sotto. De Colo, Hackett e Hines riportano il gruppo in maglia rossa sotto i 10 punti di svantaggio, ma dura poco. Al 34′ il Baskonia si trova avanti di nuovo sul 58-72 grazie alle soluzioni di Hilliard (16 punti alla fine, miglior marcatore della gara). Il CSKA cerca la rimonta all’ultimo affidandosi più volte alle incursioni di Higgins e all’atletismo di Hines, ma i baschi sono troppo solidi e alla MegaSport Arena termina 68-78.

CSKA Moscow: 15 Higgins, 14 Clyburn, 14 Rodriguez; 

Kirolbet Baskonia Vitoria-Gasteiz: 16 Hilliard, 15 Shields, 14 Poirier, 11 Garino; 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.