Quella volta che Barack Obama si organizzò un All Star Game personale alla Casa Bianca

Home Nazionali News

Barack Obama non ha mai nascosto la sua passione per il basket. Un amore così grande da spingerlo, nel corso dei suoi mandati da presidente, a organizzarsi, nel 2010, un vero e proprio All Star Game personale.

Obama, infatti, ha chiamato alla Casa Bianca tutti i più grandi giocatori NBA, contemporaneamente, per giocare con lui e alcuni suoi amici. A raccontarlo è stato lo stesso ex presidente, ospite del podcast Armchair Expert.

Uno dei vantaggi dell’ex presidente è poter invitare praticamente chiunque. Per festeggiare il mio 49° compleanno ho organizzato un All Star Game. C’erano LeBron James, Dwyane Wade, Derrick Rose, due giocatori per ogni squadra NBA, oltre ai miei amici del liceo. C’erano anche Curry e Thompson che non sono voluti mancare nonostante gli infortuni e hanno firmato tantissimi autografi. Abbiamo fatto un torneo e sono stato marcato da LeBron, quando ti trovi davanti quella montagna in movimenti ti senti piccolissimo, se difende puoi solo restituirgli la palla o provare a passarla, anche se ovviamente stava giocando a meno del 50%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.