Quella volta che i giocatori dei Chicago Bulls divennero le guardie del corpo di Michael Jordan

Home NBA News

La leggenda dei Chicago Bulls, Michael Jordan, aveva una personalità di un certo tipo. La docuserie di ESPN “The Last Dance” offre agli spettatori un assaggio di come fosse una giornata tipo di Jordan, ma ci sono state molte volte in cui le telecamere non erano lì per cui i suoi compagni di squadra possono garantire.

Prendiamo ad esempio la notte dopo che Chicago ha lasciato un cinema, poiché i Bulls decisero di guardare il popolare film “Casino” alle 17:00, il giorno della festa del Ringraziamento, il 23 novembre 1995.

Il cinema era vuoto quando i Bulls si presentarono per guardare il film, ma la folla iniziò a crescere quando lasciarono la sala. A quanto pare, l’attrazione principale non era Robert De Niro o Joe Pesci o Sharon Stone – tutte le star del film – ma piuttosto Jordan che usciva dal cinema, costringendo i suoi compagni di squadra a recitare da guardie fuori dal campo:

“Tutti quelli che erano al cinema in fila sono tornati in albergo con noi. E Luc Longley, io e Toni Kukoc siamo diventati delle guardie del corpo per tenere le persone lontane da Michael Jordan, Scottie Pippen e Dennis Rodman. È stato pazzesco”.

“Michael aveva i suoi ragazzi della sicurezza, ma c’erano così tante persone che non bastavano… Stiamo parlando di mille persone che hanno lasciato il cinema e ci hanno seguito. Nello Utah”.

Fonte: Bill Wennington a ESPN

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.