Raymond e Carnovali regalano il derby a Ferentino. Secondo ko consecutivo per Roma

Home Serie A2

Virtus Roma 61-73 Ferentino.    (11-14/11-21/15-15/22-23)

Prima partita casalinga del girone di ritorno per l’Acea Virtus Roma, che ospita la FMC Ferentino reduce dalla vittoria nel derby contro Rieti. A differenza della gara di andata, terminata 74-70 in favore dei ciociari, la squadra di Ficchi ha attraversato una lunga crisi, culminata con l’esonero di Fucà. Al suo posto ha preso le redini della squadra coach Ansaloni. Roma, invece, sempre incostante e dopo le cinque vittorie consecutive non ha più trovato continuità nel gioco.


Contesa vinta da Roma che non costruisce, ma trova il fondo della retina dai 6.75, prima con Meini e poi con Callahan; Ferentino risponde con le due triple di Raymond. Caja non è soddisfatto del gioco dei suoi e chiama timeout quando mancano 5′ alla prima sirena. Poco cambia, il solito ritmo di gioco veloce e confuso che non fa vedere una bella pallacanestro. Gigli prova a far prendere le distanze  alla FMC, ma Meini risponde con un tiro da 3 punti e la prima frazione termina 11-14 in favore degli ospiti. Il gioco riprende con l’appoggio di Raspino dell’ 11-16. Il caos che si impossessa del parquet e fa vedere palle perse a ripetizione e tiri forzati allo scadere dei 24″. Ferentino ne esce con una tripla di Carnovali generata da una palla in procinto di essere persa. È ancora il classe ’93 amaranto a trovare il fondo della retina, piazzando la tripla del 12-22. Roma non trova la via del canestro, è spaesata e la FMC arriva sul 16-26 con Imbrò che serve prima Metreveli e poi Gigli, quando mancano 3′ all’intervallo lungo. L’ennesima tripla di Carnovali e i liberi di Imbrò chiudono il primo tempo sul punteggio di 22-35.

 


Al rientro dagli spogliatoi Callahan con una tripla porta i padroni di casa a 10 lunghezze di svantaggio, ma gli ospiti rispondono subito e gli errori di Olasewere– che non riesce ad entrare in partita- fanno infuriare Caja, costretto al timeout dopo 3′. Ferentino si porta sul 25-40, Voskuil infiamma il Palatiziano con 3 triple e  Meini costringe coach Ansaloni al timeout, sul 37-44. Al rientro Gigli appoggia al tabellone e Meini risponde con un jumper. Carnovali punisce la difesa romana con un canestro dai 6,75, che riporta i ciociari in doppia cifra di vantaggio (39-49). L’ultima frazione si apre con la tripla di Metrevelli, seguita da quella di Raymond che porta la FMC sul +14. Callahan riporta Roma a -10, ma 2 triple di Raymond danno agli amaranto il +13 e conducono ad uno scambio accesso di opinioni coach Caja e Meini. Ancora Voskuil dai 6.75, seguito da Bonfiglio e Roma è a -8, sul 51-60 con 4′ da giocare. Carnovali sembra chiudere la partita, ma Bonfiglio risponde ancora. I capitolini avrebbero l’occasione di rientrare in partita, ma la confusione in campo glie lo impedisce e Imbrò chiude il Match a 1.31′ con la tripla del 59-71. Quando la sirena pone fine al Match il punteggio è 61-73.

Per Roma seconda sconfitta consecutiva con tante, forse troppe lacune da colmare; mentre per Ferentino seconda vittoria consecutiva che la rilancia verso la zona alta della classifica.

MVP: Carnovali con 5/8 dal campo e 15 punti.

Virtus Roma: Olasewere 2, Meini 11, Maresca 2, Leonzio 5, Callahan 17, Flamini, Benetti 2, Voskuil 16, Casagrande ne, Bonfiglio 6. All. Caja

Ferentino: Galuppi, Gigli 12, Raspino 5, Benevelli 5, Imbrò 10, Carnovali 15, Benvenuti, Bowers 6, Raymond 20. All. Ansaloni.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.