Recalcati e Santoro disposti a ridurre i propri ingaggi per il bene della Sutor

Home
Coach "Charlie" Recalcati (olimpiadi.blogosfere.it)
Coach “Charlie” Recalcati (olimpiadi.blogosfere.it)

Per far fronte alla difficile situazione economica della Sutor Montegranaro, incapace di pagare gli stipendi ai propri giocatori, l’head coach Charlie Recalcati e il direttore generale Alessandro Santoro hanno dato la loro disponibilità a ridurre il proprio fatturato. Con un comunicato ufficiale la Sutor rende pubblico il bel gesto di due importanti pedine del progetto marchigiano: Recalcati e Santoro hanno reso nota la loro disponibilità tramite una lettera al presidente Tiziano Busso. La riduzione dell’ingaggio è legata alla condizione che la proprietà si impegni a rilanciare un progetto in caduta libera. Di seguito riportiamo le dichiarazioni ufficiali del presidente di Montegranaro.

<<Sono diversi mesi che proviamo a perseguire una soluzione ai nostri problemi. Il gesto di Carlo e Sandro è una cosa che mi ha colpito proprio perché dimostra attaccamento, serietà e professionalità alla nostra realtà. Se avessimo dovuto valutare quali potessero essere le strade da percorrere per individuare una soluzione, questo gesto rappresenta un tentativo nobile per trovare armonia ed unità d’intenti. Credo che il loro messaggio dica, a chiare lettere, che bisogna fare tutti dei sacrifici ed il segnale di questa proposta è che tutti e due hanno ritenuto di doverlo fare per primi. La mia risposta, unitamente a quella di Marco Cannella e Edo Trapè, è che aderiamo a quanto richiesto, anche se questo determinerà un ulteriore sforzo ma che facciamo volentieri per uno scopo che ci sta a cuore. Ringrazio, a nome della Sutor, Carlo e Sandro per questa ennesima dimostrazione di affetto confermando che il contenuto della proposta ha come unico scopo quello di salvare la pallacanestro di alto livello a Montegranaro nell’esclusivo interesse di chi l’ha amata, sostenuta e desidera continuare a farlo. A questo punto non mi resta che augurarmi che questo messaggio sia condiviso da tutte le componenti della proprietà, che tanto hanno fatto fino ad oggi e ai quali si chiede un ulteriore sacrificio.>> – Tiziano Busso, presidente della Sutor Montegranaro.

Che si tratti del primo passo per salvare la società dalla bancarotta?

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.