Recap NBA 06/04/2017: Boston cade ad Atlanta, Washington passa al MSG, i Blazers abbattono i T-Wolves

Home NBA Recap

Washington Wizards @ New York Knicks 106-103

MVP: Bradley Beal, decisivo quando conta e faro dell’attacodei Wizards con Wall.

LVP: Otto Porter Jr. (7p e 9r), nonostante il contributo in difesa, tira male, 28% e non sembra mai entrare in partita.

Partita combattuta al Madison Square Garden, dove alla fine escono vincitori i Wizards, trascinati da Beal (25p), servito alla perfezione dal regista Wall (24p e 8a). Le squadre si danno battaglia fin dai primi minuti, con Washington che prova la fuga e i Knicks ad inseguire guidati da Anthony (23p e 7r). I WIzards prendono il comando nel primo quarto, ma New York li riaggancia nella seconda frazione grazie al trio Hernangomez (13p e 8r), Baker (12p) e Lee (11p e 8r), a questo punto Washington non riuscirà più a sganciare gli inseguitori, nonostante i canestri di Gortat (16p) e l’ingresso di Oubre Jr. (13p e 5r). I Knicks trovano nuove energie in Holiday (16p e 5r) e Vujacic (10p) e rimangono a contatto fino a 50 secondi dal termine, quando una tripla Beal porta il risultato sul 104-101. Lo stesso Bela chiuderà dunque la partita dalla lunetta con due tiri liberi, mentre Anthony sbaglierà lza tripla del possibile pareggio a due secondi dalla sirena.

Boston Celtics @ Atlanta Hawks 116-123

MVP: Paul Millsapp, con la partenza di Horford e Teague è lui il vero leader della squadra.

LVP: Al Horford, al suo ritorno ad Atlanta stecca malamente (4p, 5r e 12% al tiro), riuscendo però a contenere Howard.

Partita giocata a ritmi forsennati, che vede gli Hawks uscire vincitori, trascinati da Millsapp (26p e 12r), nell’insolito ruolo di uomo decisivo dalla panchina. A Boston non bastano questa volta i 35p di Thomas, né la grande prestazione di Crowder (24p), che non riescono a regalare ai Celtics la W numero 51. Atlanta parte subito forte con Prince (20p e 7r) e Schroeder (18p e 5a) a cui si aggiunge Hardaway Jr. (23p, 5r e 5a), on fire fin dalle prime battute. Boston risponde a tono con Bradley (17p) e Thomas, ma non riesce quasi mai a prendere il controllo del match. L’ingresso di Bazemore (12p) e Millsapp spaccano la partita dando ad Atlanta la possibilità di essere più pericolosi anche nel pitturato dove Howard (10p e 8r) faticava a prendere il ritmo. I Celtics provano a buttare Smart (18p) nella mischia, ma non serve, Atlanta rosicchia qualche punto di vantaggio e si porta a casa il match.

Minnesota Timberwolves  @ Portland Trail-Blazers 98-105

MVP: Damian Lillard, vicino alla tripla-doppia e condottiero di questi Blazers che stanno confermando quanto di buono fatto nella scorsa stagione.

LVP: Brandon Rush, nullo in attacco (2p e 2r), dà il suo contributo in difesa, ma fa sentire la mancanza di LaVine.

Partita importante per la lotta ai Playoffs che vede Minnie uscire sconfitta nonostante una parteza a razzo, frutto delle giocate di Wiggins (36p e 8r), che portano i T-Wolves sul 34-20 alla fine del primo periodo. Portland non si fa intimorire e inizia subito a ridurre lo svantaggio con Aminu (15p e 7r) e Lillard (22p, 9r e 8a), ma soffre la mancanza di Nurkic nel pitturato, dove Towns (24p e 16r) la fa da padrone. I Blazers si affidano al loro back-court e McCollum (18p e 5a) ripaga la fiducia, ma la vera svolta viene dalla panchina, con l’ingresso di Crabbe (25p e 5r) che rompe gli equilibri e porta i Blazers a completare la rimonta. A Minnie non bastano gli sforzi di Rubio (19p, 7r e 5a) e i T-Wolves sono costretti alla resa.

Le altre partite della notte:

Chicago Bulls @ Philadelphia 76ers 102-90

Bulls: Grant (15p, 8r, 5a), Butler (19p, 10r e 10a), Mirotic (22p e 8r)

76ers: Stauskas (13p), Luwawu-Cabarrot (18p), Anderson (17p)

Brooklyn Nets @ Orlando Magic 107-115

Nets: LeVert (20p), Lin (32p e 5r), Lopez (10p e 5r)

Magic: Gordon (21p e 6r), Payton (22p e 11a), Meeks (20p)

Milwaukee Bucks @ Indiana Pacers 89-104

Bucks: Middleton (10p), Teletovic (15p), Antetokounmpo (25p, 7r e 6a)

Pacers: George (23p e 10r), Young (12p e 11r), Teague (15p e 7a)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.