Recap NBA 07/03/2016: Grizzlies e Pacers a sorpresa su Cavs e Spurs, Warriors che fatica contro i Magic

Home NBA Recap

Memphis Grizzlies @ Cleveland Cavaliers 106-103

TonyAllenNew_t607Nella notte dell’ennesima pietra miliare della carriera di LeBron James (28+9r+5a) che passa John Havlicek nella lista dei top scorer all time, posizionandosi al 13esimo posto, i Memphis Grizzlies fanno un piccolo sgambetto ai padroni di casa. I 26 punti di Tony Allen in casa Grizzlies sono fondamentali per la vittoria finale che si concretizza negli ultimi minuti. Con il punteggio sul 101-100 e possesso Cavs, Tony Allen riesce a sporcare il pallone nelle mani di James, inducendo gli arbitri a chiamare la contesa. La palla a due, toccata da LeBron va verso Dellavedova che viene però quasi sormontato da Lance Stephenson (17+7r) che sporca la sfera, mandandola tra le mani di Vince Carter. Memphis si porta nell’azione successiva sul 104-100, lasciando 13 secondi da giocare. LeBron in risposta riporta Cleveland a -1 con 3 secondi sul cronometro. Dall’altra parte Vince Carter con due liberi fa tornare Memphis sul +3 lasciando il tempo solamente per un ultimo e disperato tentativo. La palla in attacco va dunque allo specialista dalla lunga distanza Kyrie Irving (27+5a). Il tiro del numero 2 Cavs è troppo lungo e consegna così la vittoria a Memphis.

San Antonio Spurs @ Indiana Pacers 91-99

paul-georgeI 23 punti a testa del duo Kawhi Leonard-LaMarcus Aldridge non bastano a San Antonio per avere la meglio sugli Indiana Pacers. Nella notte del debutto di Ty Lawson, che dopo un buon inizio di gara con 2 assist ed un rimbalzo in 5 minuti è costretto a lasciare il terreno di gioco per una distorsione alla caviglia, Indiana riesce con la difesa a limitare le bocche da fuoco degli Spurs. I nero-argento faticano a trovare la via del canestro e lo dimostrano le percentuali bassissime dei texani. 35,4% (34-96) dal campo e addirittura 14,3% (4-28) da 3 punti. Nonostante la brutta vena realizzativa, San Antonio riesce ad arrivare molto vicina ai Pacers negli ultimi minuti di gara. Paul George (23+5r) e Monta Ellis (26 punti) riescono però a rispondere colpo su colpo, consentendo ad Indiana di vincere la gara per 91-99.
Orlando Magic @ Golden State Warriors 113-119
curry-christian-petersen-getty-imagesDopo la caduta contro i Lakers di domenica, riprende la marcia dei Golden State Warriors, ma che fatica. Nella notte arriva l’ennesimo record della stagione di Curry. La PG è il primo giocatore di sempre a raggiungere 300 triple in RS. Un record che arriva insieme ad una gran prestazione. Lo “chef” ne mette 41 conditi da 13 rimbalzi. Una mano ai padroni di casa arriva anche dall’altro degli “splash brothers”. Klay Thompson difatti ne scrive a referto 27+6a. La partita si mette bene dunque per i Warriors che arrivati all’ultimo quarto con ben 17 lunghezze di vantaggio si siedono sugli allori. Ne approfittano quindi gli Orlando Magic che guidati dal trio Brandon Jennings-Evan Fournier-Aaron Gordon, che siglano tutti 20 punti a testa, si rifanno sotto, sino ad arrivare al 109-111 con 1.13 sul cronometro. Nell’azione successiva però, nonostante l’ottima difesa degli ospiti, Golden State riesce a trovare la tripla con Klay Thompson che di fatto spegne ogni velleità degli uomini di Scott Skiles. Vince così Golden State 113-119.
Le altre partite della notte nba:
Minnesota Timberwolves @ Charlotte Hornets 103-108:
Minnesota Timberwolves: Karl-Anthony Towns (28+14r), Andrew Wiggins (25+5r), Zach LaVine (19+4r);
Charlotte Hornets: Kemba Walker (34+7r+6a), Al Jefferson (20+6r), Marvin Williams (15+7r);
Milwaukee Bucks @ Chicago Bulls 90-100
Milwaukee Bucks: Jerryd Bayless (20+4a), Jabari Parker (18+11r), Giannis Antetokounmpo (12+10a+5r);
Chicago Bulls: Derrick Rose (22+7a), Pau Gasol (12+17r+13a), Taj Gibson (12+10r);
Sacramento Kings @ New Orleans Pelicans 112-115
Sacramento Kings: DeMarcus Cousins (40+16), Rajon Rondo (18+10a), Rudy Gay (18+10r);
New Orleans Pelicans: Anthony Davis (31+10r), Norris Cole (23+7r+6a), Jrue Holiday (20+10);
Los Angeles Clippers @ Dallas Mavericks 109-90
Los Angeles Clippers: DeAndre Jordan (23+20r), Chris Paul (27+7a+4r), JJ Redick (22 punti);
Dallas Mavericks: Dirk Nowitzki (22+6r), David Lee (13+8r), Raymond Felton (10+3r)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.