Recap NBA 15/01/2014: Durant mostruoso, West salva Indiana. In finale vanno Pacers e Thunder

Home

Kevin Durant

Oklahoma City Thunder @ Los Angeles Clippers 104-98 (4-2)

I Thunder conquistano la W, saranno loro a sfidare gli Spurs a Ovest, d’altronde, quando quel mostro con il numero 35 gioca così, c’è poco da fare. i Clippers partono fortissimo, chiudono il primo quarto sul 30-16 trascinati da Paul (25p, 7r e 1a) e Griffin (22p, 8r e 8a); i Thunder sembrano intontiti, rimangono aggrappati ai rivali con i punti di Westbrook (19p e 12a) e la fisicità di Adams (10p e 11r) preferito a Perkins (solo 7 minuti in campo). I Clippers provano di continuo ad andare via, con Redick (16p) sembrano avere l’allungo decisivo, poi però si sveglia KD e sono dolori: Oklahoma macina gioco e Durant inizia a giocare da marziano (39p, 16r e 5a), il terzo periodo si chiuderà sul 30-22 e il quarto quarto sul 32-26 per i Thunder, nonostante l’uscita di Ibaka per infortunio. Durant è indemoniato, Jackson porta punti preziosi dalla panca (14p), i Cippers sembrano storditi, barcollano e infine cedono; in finale a Ovest ci va OKC e a portarcela è stato L’MVP della lega.

MVP: Kevin Durant.

131201182352-paul-george-david-west-celebrate.main-video-player

Indiana Pacers @ Washington Wizards 93-80 (4-2)

Alla fine i Wizards devono arrendersi ai Pacers e alla loro difesa, ma l’impressione è che Indiana non sia la stessa squadra che lo scorso anno ha fatto tremare gli Heat. Con George (12p e 5r con 4/11 dal campo) in serata no, Vogel si affida a West (29p e 6r), autore di una partita splendida e Stephenson (17p, 5r e 8a), in grado con la sua vivacità di scardinare la difesa dei Wizards. Washington esce a testa alta, con la sensazione però, che contro questi Pacers avrebbe potuto vincere, rinunciando così alla possibiltà di affrontare una finale di conference che manca da troppo tempo. I Wizards sono traditi dalle percentuali dall’arco; con Beal (16p, con 7/19 dal campo e 2/6 da tre) e Wall (12p e 9a, ma con 5/16 dal campo e 0/4 da tre) che sparano a salve; venendo a mancare i due principali scorer, Washington mette il suo destino nelle mani di Gortat (19p e 6r) e Nene (15p e 6r). Il centro polacco sfida Hibbert (11p e 7r) alla pari, giocando probabilmente la migliore serie di playoffs della sua carriera, non basta però, Indiana mantiene il vantaggio e chiude i conti con Hill (11p e 6r), in finale ci vanno i Pacers.

MVP: David West.

Infine ecco la top 5 della notte:

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.