Recap NBA 16/3/14: Indiana passa solo all’OT, New York fa 6 W di fila, vincono Memphis e Chicago

Home

new-york-knicks_5k5vrg7rn4zw1o87xef23od2s

Milwaukee Bucks @ New York Knicks 94-115

Sesta vittoria consecutiva per i Knicks, che puntano all’ottavo posto occupato dagli Hawks. Un’altra sconfitta per Milwaukee, ma questa non è una novità, con il miglior giocatore che risulta essere Wolters, partito in quintetto e top scorer dei suoi con 15 punti e 5/7 dal campo. New York scappa nei primi due quarti, all’intervallo è già a +18 e nel secondo tempo amministra il vantaggio dominando a rimbalzo (41-32) e difendendo bene il canestro (7 stoppate a 1). Nei Knicks brilla la stella di Carmelo Anthony, che chiude con 23 punti e 7 rimbalzi, mentre Tim Hardaway Jr continua a stupire uscendo dalla panchina, 20 punti e 8/12 dal campo per lui.

MVP: Carmelo Anthony, quando gira è difficile poterlo contenere.

 

Indiana Pacers @ Detroit Pistons 112-104

Indiana rischia un altro stop, ma alla fine riesce a vincere contro i Pistons, che dopo 5 minuti devono subito fare a meno di Andre Drummond, uscito malconcio da uno scontro involontario con Hibbert. Il primo tempo però è dominato da Detroit, che all’intervallo è sul +19 con alcuni fantastici assist di Brandon Jennings (10 punti e 12 assist) e una schiacciata di Jonas Jerebko che fa saltare in piedi tutta la panchina. Nel terzo quarto Indiana torna sotto, all’inizio del quarto è solo a -4 e Andrew Bynum (15 punti e 9 rimbalzi dalla panchina) fa addirittura -2. Evan Turner (20 punti) acciuffa la parità. Sul punteggio di 100-100 l’ultimo pallone è per i Pacers, ma Paul George (30 punti, 8 rimbalzi e 7 assist) sbaglia il tiro della vittoria e Jennings non riesce a segnare dalla propria area. Lance Stephenson chiude la partita al supplementare, dominato da Indiana, per la guardia alla fine sono 13 punti, 9 rimbalzi e 6 assist. I Pistons non hanno ancora vinto una partita all’OT questa stagione, ancora zero minuti per Datome.

MVP: Paul George, sbaglia il tiro della vittoria ma domina tutto il match.

 

Memphis Grizzlies @ Philadelphia 76ers 103-77

Ancora niente da fare, la corsa di Philly verso il peggior record della storia per quanto riguarda partite perse di fila continua, i Sixers sono ora a 20, che comunque è record negativo di franchigia. Anche i 77 punti segnati sono record negativo per Philadelphia in questa stagione, la squadra tira con il 37% dal campo e il 26% dalla lunga distanza e solo Michael Carter-Williams si salva (23 punti, 8 rimbalzi, 3 assist). I Sixers durano un quarto, poi Memphis scappa aiutata da Mike Conley (19 punti) e Marc Gasol (11 punti e 6 assist). Il secondo tempo è garbage time, le riserve dei Grizzlies riescono comunque a tenere a bada Philadelphia, con Ed Davis che spicca con 6 punti e 11 rimbalzi.

MVP: Mike Conley, il miglior marcatore dei suoi, 19 punti in soli 23 minuti.

 joakim-noah-demarcus-cousins-660x330

Sacramento Kings @ Chicago Bulls 87-94

Un’altra partita di uno straordinario Joakim Noah si frappone tra i Kings e la vittoria, che è sembrata possibile per tutto l’arco del match ma che non è mai divenuta reale. Il primo quarto si chiude in parità, mentre all’intervallo i Bulls riescono ad arrivare sul +5, con Noah già a 17 punti. Il terzo quarto sorride a Sacramento, che si riporta a -1 in vista dell’ultimo periodo con Isaiah Thomas (26 punti e 5 assist) e DeMarcus Cousins (25 punti e 14 rimbalzi). Dietro loro due, però, il vuoto: solo Rudy Gay va in doppia cifra con 13 punti. Dall’altra parte invece, altra eccezionale stats line per Noah: 23 punti, 11 rimbalzi, 8 assist e 5 stoppate, mentre Taj Gibson gioca la solita ottima partita dalla panchina chiudendo con 19 punti e 9 rimbalzi. Nel quarto quarto i Bulls la chiudono definitivamente, dopo aver tremato per la tripla di Thomas che riporta i Kings a -3 con un minuto e mezzo da giocare, proprio con una giocata sull’asse Noah-Gibson.

MVP: Joakim Noah, un’altra splendida partita, in questo periodo è senz’altro al top della NBA.

 

Le altre partite della notte:

 

Brooklyn Nets @ Washington Wizards 94-101

MVP: John Wall, 33 punti e 6 assist.

 

Denver Nuggets @ Atlanta Hawks 92-97

MVP: Paul Millsap, 23 punti, 11 rimbalzi e 5 assist.

 

Infine, ecco la Top 10 di giornata:

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.