Recap NBA 17/01/2016: Westbrook firma un’altra tripla doppia ed OKC passeggia sugli Heat, per Gallinari altri 23 e Denver supera Indiana

NBA Recap

Miami Heat @ Oklahoma City Thunder 74-99

Dwyane Wade, fresco fresco da festeggiamenti per il suo 34esimo compleanno, arriva nella casa del duo Westbrook-Durant, in quel di OKC: la partita è molto equilibrata nei primi due periodi di gioco, con Wade e Whiteside (22 punti, e 14+11 rimb per Whiteside) da una parte e Westbrook (13 punti, 15 ast, 10 rimb) -Durant (24 punti+10 rimb) -Ibaka (19 punti) dall’altra. Il primo quarto si chiude con un parziale di 24-18 per i padroni di casa, mentre il secondo è vinto dagli ospiti (24-20); ma, al rientro dagli spogliatoi, i Thunder azionano il detonatore e allungano con un parzialone da 31-16 nel terzo quarto, che spezza letteralmente le gambe agli Heat. Westbrook si scatena in transizione, così come Durant, come suo solito, ammazza la difesa avversaria con qualsiasi arma a sua disposizione. Per gli Heat non c’è già più nulla da fare da fine terzo periodo. Pratica archiviata da parte di OKC.

Aldridge-Parker-102415
Aldridge è decisivo nella gara contro i Mavs

Dallas Mavericks @ San Antonio Spurs 83-112

Ennesima vittoria per gli Spurs sul parquet di casa, questa volta contro i Mavs del veterano Nowtizki, assolutamente non in serata (manda a referto solo 4 punti in 24 minuti di utilizzo): inizio orrendo da parte dei padroni di casa, forse il peggiore da quando la stagione ha preso il via.. Leonard, Mills e Aldridge confezionano palle perse su palle perse facendo così infuriare Coach Pop, che, dopo una bella strigliata, sveglia per bene i suoi. Infatti San Antonio, già dal secondo periodo, comincia a macinare il suo solito perfetto gioco: il parziale a fine quarto dice 32-20 Spurs, che vanno al riposo lungo con un rassicurante margine; sono Leonard (15 punti) e Aldridge (23 punti+7 rimb) a dare vita al parziale e ad alimentare quest’ultimo anche nel terzo quarto, quando il vantaggio Spurs dice anche +16. Nowitzki viene annullato da Duncan (2 punti in 21 minuti ma +15 di plus/minus). Il +20 è firmato da Diaw (16 punti), Carlisle viene espulso e Dallas non riesce più ad entrare in partita.

Danilo-Gallinari
Altra grande prova per l’azzurro

Indiana Pacers @ Denver Nuggets 126-129

Altra grande prova di Danilo Gallinari (23 punti con 10/10 dalla lunetta) e, dopo una dura battaglia, i Nuggets trionfano sugli Indiana Pacers dell’All-Star George (19 punti): primo quarto in assoluta parità, il tabellone dice 30-30, con nessuna delle due squadre riesce a prendere in mano la gara. La solfa cambia nel periodo successivo, si sveglia Monta Ellis (24 punti con 10/17 dal campo) e i Pacers cominciano a giocare sul serio: il parziale comincia a farsi pesante per gli ospiti, che vedono allontanarsi Ellis e co inesorabilmente.. lentamente i Nuggets rientrano in gara nel terzo periodo grazie alle giocate di Danilo, Harris (20 punti) e Barton (21 punti), anche se Myles Turner comincia ad essere un serio grattacapo per Denver (25 punti e 7 rimbalzi). Il rookie firma il suo career-high e lancia di nuovo sul +10 i suoi, ma, di nuovo, i Nuggets riescono a tornare in partita: al rookie di Indiana risponde quello di Denver, Mudiay (10 punti+6 ast), che inchioda una schiacciata poderosa col fallo e ridà carica e adrenalina ai suoi. E’ Foye a sancire la vittoria dalla lunga distanza quando il cronometro dice 20 secondi al termine. George viene stoppato da 3 e i Nuggets vincono!

Le altre gare della notte NBA:

Phoenix Suns @ Minnesota Timberwolves 87-117

Suns: Knight 20, Morris 17

T-Wolves: Rubio e Wiggins 18, Dieng 15

Houston Rockets @ Los Angeles Lakers 112-95

Rockets: Harden 31, Capela 14+11, Howard 14+15 rim

Lakers: Williams 20, Clarkson 16, Bryant 5+9 ast

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.