Recap NBA 24/03/2017: non bastano i 70 di Booker ai Suns, bene Gallinari, i Cavs sbancano Charlotte

NBA Recap

Cleveland Cavaliers @ Charlotte Hornets 112-105 

MVP: “The King” LeBron James, tripla doppia sfiorata con 32 punti, 9 rimbalzi e 11 assist mandati a referto.

LVP: Batum, troppi errori dal campo per il francese, 19 punti ma con il 38% al tiro e il 22% da tre.

NBA: Finals-Cleveland Cavaliers at Golden State WarriorsJames apre le danze con un’imperiosa schiacciata dopo aver preso la linea di fondo, dall’altra parte risponde Kemba Walker (28 punti) con alcuni canestri di pregevole fattura. Gli Hornets provano a scappare sulle ali dell’entusiasmo dopo un’altra schiacciata mozzafiato, questa volta per mano di Zeller (15 punti+11 rim), ma Irving (12 punti nel primo quarto, 26 totali) non ci sta e i Cavaliers ritrovano il vantaggio a fine primo periodo. James comincia a smazzare assist (7 nel periodo, 11 totali) e Cleveland si prende 10 punti di vantaggio. I padroni di casa provano nuovamente a rientrare in partita sul finire di periodo spinti da Walker, ma Irving risponde e ricaccia indietro Charlotte. Lamb prova a dare la carica con una schiacciata, LeBron risponde con la stessa moneta e i Cavs sembrano poter chiudere la gara, ma Belinelli (22 punti) non ci sta: l’azzurro infatti firma 5 punti di fila, Charlotte torna a -2 e la partita si riaccende. Negli ultimi minuti viene fuori la leadership dei big-three di Cleveland e i Cavs portano a casa la vittoria.

Phoenix Suns @ Boston Celtics 120-130

MVP: prova storica per lui, nel vero senso della parola. Il giocatore più giovane della storia a segnare 70 punti, 21/40 dal campo, 4/11 da tre e 24/26 dalla lunetta, con anche 8 rimbalzi, 6 assist e 3 rubate. DEVIN BOOKER.

LVP: Marquese Chriss, 3 punti con 1/10 dal campo.

I Celtics partono con le marce altissime, il primo periodo è tutto dalla parte dei bianco-verdi che firmano un parziale spezza gambe e si prendono 20 punti di vantaggio a metà quarto (5-25). Il vantaggio si dilata con i canestri di Thomas (34 punti) e Olynyk (13 punti) e a fine secondo quarto il punteggio dice +26 Celtics. Da questo punto in poi la scena è per Devin Booker: la sua prova ha dell’incredibile, 51 punti negli ultimi due quarti, il giovanissimo giocatore dei Suns non sbaglia praticamente più nulla e permette ai suoi di rimanere a distanza ravvicinata, mandando letteralmente in visibilio tutti i presenti al TD Garden. I Celtics a tratti smettono di giocare di fronte allo strapotere di questo 20enne, gli ultimi minuti di gioco sono quasi una passerella per lui, il pubblico attende in silenzio la sua prossima giocata come fossero di fronte ad uno spettacolo teatrale. Al 2/2 finale dalla lunetta è vera e propria standing ovation da parte di tutti i presenti. Nonostante questo i Suns devono issare bandiera bianca e inchinarsi ai Celtics.

Denver Nuggets @ Indiana Pacers 125-117

MVP: Nikola Jokic, 30 punti, 17 rimbalzi e 5 assist.nikoa jokic

LVP: Difficile trovare un peggiore. CJ Miles è colui che fatica maggiormente a segnare con continuità, si ferma a 7 punti con 2/8 dal campo.

Jokic dimostra ancora una volta il motivo per il quale è tra i primi 5, forse anche primi 3, centri della lega in questo momento: il serbo fa impazzire l’intera difesa dei Pacers, il tabellino al termine del secondo quarto recita già 21 punti segnati, 12 rimbalzi catturati e 4 assist smazzati (in totale 30 punti, 17 rimbalzi e 5 assist). Denver si prende dunque il vantaggio, vantaggio che aumenta visibilmente nel terzo periodo dopo altre incredibili giocate di Jokic (il no-look a Chandler è qualcosa di pazzesco), fino a toccare le 20 lunghezze di margine. Nel quarto periodo viene fuori l’orgoglio dei Pacers: prima George (27 punti), poi Turner (20 punti) ed infine Teague (21 punti+8 ast) e Indiana prova a rientrare in partita; George segna il -5 con poco più di un minuto da giocare, ma chi chiude la partita spegnendo le ultime speranze dei padroni di casa? Proprio lui, Jokic, che piazza la tripla in faccia a Turner e manda tutti a casa. Bene Gallinari con 21 punti e 11 rimbalzi.

Le altre gare della notte NBA:

Nets @ Wizards 108-129

Nets: Hamilton 20, Hollis-Jefferson 19, Lin 14

Wizards: Wall 22+9 ast, Beal 19, Jennings 18+9 ast

Pistons @ Magic 87-115

Pistons: Leuer 16, Marjanovic 15, Harris e Jackson 11

Magic:  Ross 18, Gordon e Vucevic 16, Payton 14 punti+11 rim+10 ast

saric croazia
Altra prova da ROY per il croato

76ers @ Bulls 117-107

76ers: Saric 32+10 rim, Long 18, Henderson 14

Bulls: Butler 36+11 ast, Portis 17+11 rim, Mirotic 15

Hawks @ Bucks 97-100

Hawks: Schroder 28 punti+7 rim+7 ast, Hardaway Jr 25, Howard 20+12 rim

Bucks: Antetokounmpo 34+13 rim, Monroe 14+10 rim, Brogdon 14

Pelicans @ Rockets 107-117

Pelicans: Davis 33+16 rim, Cousins 29 punti, Holiday 18+9 ast

Rockets: Harden 38+17 ast, Beverley 17, Gordon 14

T’Wolves @ Lakers 119-130

T’Wolves: Towns 25+13 rim, Wiggins 36, Rubio 19+15 ast

Lakers: Clarkson 35, Randle 23+12 rim, Russell 15

Kings @ Warriors 100-114

Kings: Hield 22, Lawson 20, Cauley Stein 12

Warriors: Curry 27+12 ast, Green 23, Clark 10

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.