Recap NBA 25/05/2014: Gli Spurs scivolano a Oklahoma, la serie si riapre.

Home

kevin-durant-serge-ibaka-russell-westbrook

San Antonio Spurs @ Oklahoma City Thunder 97-106 (2-1)

Non è sicuramente una coincidenza che, col ritorno in campo di Ibaka (15p e 7r), i Thunder ritrovino la vittoria e possano provare a dire la loro in questa finale. La partita è equilibrata, in casa Thunder c’è voglia di riscatto dopo la brutta sconfitta, gli Spurs d’altro canto vogliono chiudere i conti e sul 3-0, sarebbero con un piede in finale. I Thunder schierano Jackson (15p e 5a) dall’inizio, con Sefolosha fuori dalle rotazioni: come al solito Brooks si affida alle fiammate di Westbrook (26p, 8r e 7a) e alla classe dell’MVP Durant (25p, 10r) che questa volta non tradiscono le aspettative, sono proprio i due tenori e trascinare i Thunder in attacco, mentre gli Spurs sembrano un po’ meno lucidi della norma. Parker (9p e 3a con 4/13 dal campo) non riesce a entrare in partita, mentre Splitter (4p e 8r) soffre terribilmente Ibaka sotto le plance,  Duncan (16p e 8r) non si fa intimorire e tira fuori una prestazione delle sue, ma se anche il cecchino Green (8p con 3/12 dal campo) ha le polveri bagnate, le cose si mettono davvero male; per fortuna c’è Ginobili (23p e 4a) dalla panca, che con 6 triple tiene a galla gli Spurs, ingaggiando un duello infernale con Westbrook. Nel terzo periodo però, San Antonio perde terreno, va sotto di 10, e nemmeno Leonard (10p) riesce a far cambiare marcia, la rimonta questa volta non arriva e i Thunder portano a casa la W, fondamentale per continuare a crederci. Buoan partit di Belinelli (6p e 2r in 17 minuti).

MVP: Russel Westbrook.

Ecco gli highlights della notte:

  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.