Recap NBA 28/10/2016: Westbrook doma i Suns all’overtime, ai Pelicans non basta ancora Anthony Davis

Home NBA Recap

Immagine2

Cleveland Cavaliers @ Toronto Raptors 94-91

MVP: Kyrie Irving, 26 punti con 5/9 da tre, 6 rimbalzi, 6 assist.

LVP: Terrence Ross, 0 punti, 2 rimbalzi e 0/2 dal campo in 14 minuti.

Rematch della finale della Eastern Conference. Gara sostanzialmente sempre sul filo dell’equilibrio anche se sono sempre i Cavs ad averne il controllo con i Big Three sugli scudi. DeMar Derozan dopo i 40 della prima partita ne mette altri 32 e tiene i suoi sempre sulla scia dei campioni in carica (71-67 a fine terzo quarto). Lebron e Irving (47 punti e 13 assist in due) mantengono Cleveland avanti ma sempre Derozan con una schiacciata tonante a 90 secondi dalla fine pareggia a quota 91. A chiuderla ci pensa Kyrie Irving con l’ennesima tripla clutch che fa tanto gara 7.

Phoenix Suns @ Oklahoma City Thunder 110-113 (OT)

MVP: Russell Westbrook, 51 punti, 13 rimbalzi, 10 assist, 2 recuperi in 45 minuti.
LVP: Alex Len, 3 punti e 0 rimbalzi in 14 minuti con -19 di plus/minus.

Nella loro prima partita casalinga della loro (breve) storia senza Kevin Durant, i Thunder affrontano i Suns che partono splendidamente chiudendo il primo quarto 40-25. Poi si scatena Westbrook che con 23 punti nel solo terzo quarto riavvicina i suoi sul -4 (81-77). TJ Warren (career-high da 30 punti) con una tripla prova a far scappare Phoenix ma è sempre il numero 0 a riportare sotto OKC fino al sorpasso, cancellato poi dal jumper di Devin Booker (21 punti) che porta le squadre all’overtime (102-102). L’equilibrio regna sovrano fino ai 4 punti finali di Westbrook che portano i suoi alla vittoria e per se stesso una tripla doppia da 51-13-10 (per trovare numeri del genere bisogna tornare indietro da Kareem Abdul Jabbar).

Immagine

Golden State Warriors @ New Orleans Pelicans 122-114

MVP: Kevin Durant, 30 punti, 17 rimbalzi, 6 assist, 2 recuperi e 2 stoppate in 39 minuti.

LVP: Buddy Hield, 2 punti, 1 rimbalzo e 1 assist con il 16,7% dal campo per -12 di plus/minus in 18 minuti.

Dopo aver perso di 29 nella prima partita dell’era Durant, Golden State fa visita al ciglione e a ciò che lo circonda in Loiusiana. Lo stesso Durant (30+17) trascina i suoi nei primi minuti fino al +10 con cui si chiude il primo quarto. Sempre in contumacia Holiday (sperando che si risolvano i problemi della moglie) e Tyreke Evans, i Pelicans non possono che affidarsi a AD che continua lo show messo in scena contro i Nuggets e nel terzo quarto con una tripla pareggia a quota 68. Dopo il lay-up di Frazier del +1, Curry (23 punti) si infiamma dall’arco (anche una tripla da 9-10 metri) raggiungendo quota 1600 triple in carriera in sole 497 partite (il più veloce per distacco, Allen secondo a 693 partite). Davis prova a tenere a contatto i suoi con 45 punti e 17 rimbalzi ma sul -6 si fa stoppare da Durant che in contropiede sigilla la prima vittoria della stagione per i vice campioni NBA.

Le altre gare della notte NBA:

Indiana Pacers @ Brooklyn Nets 94-103

Pacers: George 22 + 9 rimbalzi, Young 19, Miles 15.

Nets: Lopez 25, Lin 21 + 9 rimbalzi + 9 assist, Kilpatrick 18.

Orlando Magic @ Detroit Pistons 82-108

Magic: Gordon 17, Payton 15, Vucecic 7 + 14 rimbalzi.

Pistons: Harris 18, Morris 17, Drummond 12 + 20 rimbalzi.

Charlotte Hornets @ Miami Heat 97-91

Hornets: Walker 24, Lamb 16, Belinelli 12.

Heat: Whiteside 20 + 15 rimbalzi, Dragic 14 + 9 assist, Waiters 13.

Houston Rockets @ Dallas Mavericks 106-98

Rockets: Ariza 27, Harden 26 + 7 rimbalzi + 8 assist, Gordon 18.

Mavericks: Barnes 31, Williams 14, Matthews 13.

Los Angeles Lakers @ Utah Jazz

Lakers: Williams 17, Deng 12 + 12 rimbalzi, Russell 9.

Jazz: Hill 23, Favors 15, Gobert 13 + 13 rimbalzi.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.