Recap NBA Preseason 06/10/2015: Belinelli in versione “mamma mia” doma i Blazers, Warriors e Fenerbahce piegano Raptors e Nets

Home NBA Recap

Sacramento Kings @ Portland Trail Blazers 109-105 (OT)

Belinelli MarcoParte benissimo il cammino dei Sacramento Kings in preseason che battono all’over time i Portland Trail Blazers grazie ad una straordinaria rimonta guidata dal nostro Marco Belinelli, autore di una sontuosa prestazione da 32 punti, 4 assist e 3 rimbalzi e da DeMarcus Cousins (22+7r). Per gli uomini di George Karl però la partita ha avuto un inizio totalmente opposto rispetto all’epilogo con i Blazers unici padroni del campo che durante il match toccano addirittura il +21. Nel secondo tempo però la musica cambia e, dopo un terzo quarto giocato alla pari, arriva il suicidio dei Blazers che si fanno rimontare ben 14 punti dagli ospiti e che spingono quindi la gara all’OT. Nel supplementare l’unica squadra in campo è Sacramento che, guidata proprio da Belinelli con i suoi 10 punti sui 12 totali dei suoi nell’extra time, espugna il Rose Garden battendo i Blazers 109-105, a cui non bastano i 17+3a di Lillard, i 14+8r di Meyers Leonard e i 12+11r di Noah Vonleh.

Istanbul Fenerbahce @ Brooklyn Nets 101-96

Parte invece male il cammino dei Brooklyn Nets. La squadra di coach Lionel Hollins, orfana di Andrea Bargnani fermo ai box per problemi muscolari, viene battuta dalla corazzata europea Fenerbahce grazie alle solide prestazioni del trio Datome-Vesely-Bogdanovic che insieme combinano 51 dei 101 punti segnati dalla loro squadra. Una partita tenuta in controllo dall’inizio sino alla fine dai turchi che alla fine del terzo quarto toccano addirittura il +10. Nel momento di maggior sofferenza per i padroni di casa arriva la reazione di orgoglio guidata da Thaddeus Young che in apertura di ultima frazione segna 6 punti consecutivi e porta i suoi a -2 sull’82-80. La reazione Nets è però un fuoco di paglia perchè il Fenerbahce, dopo il colpo subito, non va al tappeto, ma anzi risponde colpo su colpo sino ai due liberi decisivi di Sloukas (autore di una doppia doppia 11+11a) che chiudono i conti sul 101-96. Inutili dunque per Brooklyn le prove di Brook Lopez (18+4r), Thomas Robinson (12+16r) e Thaddeus Young (12+6r).

Toronto Raptors @ Golden State Warriors 87-95

Buona la prima per i campioni in carica Golden State Warriors che, grazie ai 14 punti a testa degli “Splash Brothers” Steph Curry e Tristan Thompson e ai 15 di Leandro Barbosa, domano i Toronto Raptors orfani di Kyle Lowry. Nonostante l’illustre defezione, i Raptors vendono cara la pelle, giocando una buonissima partita e rimanendo a contatto per quasi tutta la durata del match guidati dall’ex Atlanta Hawks, DeMarre Carroll autore di 15 punti e 3 assist e dai 12+6r+4a di DeMar DeRozan. Una vittoria, quella dei Warriors, costruita grazie al secondo quarto, dove i campioni riescono ad arrivare anche a toccare il +10 prima della risposta ospite. Un divario, quello scavato nella seconda frazione, che risulterà però troppo grande da colmare per Toronto che alla fine si arrenderà per 87-95.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.