Red October Cantù, ci siamo per Pat Calathes?

Serie A News

La Red October Cantù viene da uno splendido momento di forma perché ha vinto quattro delle ultime cinque partite e l’unica sconfitta è arrivata al PalaCarrara di Pistoia, forse il palazzetto più difficile in cui giocare e lo testimonia anche la pesante sconfitta di ieri sera della Grissin Bon Reggio Emilia, la quale aveva battuto Milano lo scorso martedì.

Il mercato dei brianzoli, d’altra parte, è in continuo movimento, visto che nemmeno Uros Slokar ha convinto tanto da essere inserito ieri sera a Trento, così da spendere il quattordicesimo tesseramento su sedici possibili. L’idea della società, soprattutto della componente italiana, è sempre stata quella di aggiungere un giocatore “vero” e non un comprimario, come sarebbe potuto essere Ivan Maras; ecco spiegato il motivo dell’immobilismo sul mercato: non c’era nessuno di quel nick e pat calatheslivello. Sono stati vagliati tantissimi nomi e tantissime alternative ma ora sembra si sia giunti alla conclusione di questa lunghissima telenovela: il nuovo innesto dovrebbe essere Patrick Sean, detto Pat, Calathes, ala grande di 208 centimetri per 104 chili, che sta trovando pochissimo spazio al Panathinaikos, squadra della quale il fratello piccolo ha le chiavi, avendo anche ereditato il pesantissimo ruolo di Dimitris Diamantidis.

Calathes non sta praticamente quasi mai giocando in EuroLega e stenta anche in campionato quindi sarebbe ben disposto a lasciare la Grecia e la destinazione Cantù gli sarebbe più che gradita, solo che ha un contratto un po’ pesantuccio per il budget canturino, perciò si sta trattando una buonuscita tra il suo agente e il Panathinaikos; inizialmente sembrava quasi insormontabile questo problema ma, nelle ultime ore, le cose sono migliorate, tant’è che non è affatto da escludere che il giocatore esordirà già lunedì sera nel derby contro l’Olimpia EA7 Emporio Armani Milano a Desio. L’inserimento dell’americano naturalizzato greco potrebbe essere molto vantaggioso perché darebbe la possibilità a capitan Craig Callahan di operarsi prima del previsto, così da saltare il match con i meneghini, per poi essere pronto per il girone di ritorno, magari già contro Venezia al Taliercio.

Pat Calathes ha anche una caratteristica che non si deve sottovalutare nel mercato canturino, visto ora che Dmitry Gerasimenko è tornato lui in prima persona a contattare agenti e giocatori: ha giocato dal 2013 al 2016 in VTB League, per l’Astana, formazione kazaka, com’è il presidente canturino, avendo anch’egli passaporto del Kazakistan.
Per il momento siamo solo ai rumors ma è possibile che nelle prossime ore queste “chiacchiere” si trasformino in qualcosa di molto di più e, qualora dovesse essere così, noi vi aggiorneremo subito.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.