Continua il sogno in casa Brescia, Reggio sempre più lontana da un posto ai playoff

Home Serie A Recap

Grissin Bon Reggio Emilia 71 – 75 Germani Basket Brescia

(12-21; 16-21; 22-13; 21-20)

Al PalaBigi va in scena la gara di recupero tra la Grissin Bon Reggio Emilia e la Germani Basket Brescia. La Pallacanestro reggiana deve rinunciare a Garrett Nevels e Pedro Llompart a causa delle restrizioni per gli stranieri. Dall’altra parte la Leonessa ha recentemente trovato un’accordo con la guardia Bryce Cotton che andrà a rafforzare la squadra lombarda in chiave playoff. La squadra di coach Menetti per continuare la corsa ai playoff deve provare a ricucire il gap vincendo le ultime partite di campionato. Brescia invece, dovendo ancora giocare sia contro Milano che contro Venezia, potrebbe addirittura puntare alla vetta della classifica.

La prima palla del match è per la Leonessa Brescia che però si vede subito andare in svantaggio grazie ad una tripla realizzata da James White. Brescia non si fa attendere e realizza il primo canestro della serata nell’azione successiva con Dario Hunt. Il primo vantaggio bresciano viene firmato da Marcus Landry dopo tre minuti di gioco. Nel corso del primo quarto le squadre inizialmente si alternano al comando del match, ma  verso la metà Brescia inizia a prendere il largo portando il parziale dopo dieci minuti sul 12-21. Il secondo quarto si apre con i canestri di Traini e di Ortner che portano per la prima volta nella serata la Leonessa Brescia in doppia cifra di vantaggio. Reggio Emilia torna a canestro con una tripla di De Vico, presto neutralizzata dalla tripla di Traini (seconda tripla in stagione). Sempre Nicolò De Vico prova a sostenere le speranze della Grissin Bon mettendo a segno un altro tiro dai 6,75 m. L’austriaco Benjamin Ortner, ex della serata, realizzando 4 punti consecutivi costringe coach Menetti a chiamare il time-out. La difesa di Brescia è molto solida e attenta e costringe la squadra reggiana a giocate difficili e non volute dagli stessi giocatori. De Vico prova a mettersi in proprio e firma il -12 a pochi secondi dalla fine realizzando un canestro con il contatto di Dario Hunt. Il primo tempo si chiude con i due punti di David Moss. A fine primo tempo il tabellone vede i giocatori di coach Diana avanti 28-42. Nicolò De Vico e Marcus Landry sono gli unici giocatori ad essere in doppia cifra dopo i primi venti minuti. Il terzo quarto si apre con due grandi giocate di De Vico: prima realizza un tiro da tre e subito dopo costringe Hunt a perdere un pallone per infrazione dei 24 secondi. Coach Diana richiama i suoi successivamente ad una schiacciata di Jalen Reynolds che riporta i suoi sotto i dieci punti di svantaggio. Michele Vitali inizia a caricarsi Brescia sulle spalle fornendo un assist a Ortner e mettendo a segno la seconda tripla della serata. La Reggiana si fa sentire grazie alle due triple di Manuchar Markoishvili. Reggio continua a faticare sia in attacco che in difesa dove commette numerosi falli. Grissin Bon svantaggiata anche a causa della lunga assenza sul parquet di gioco della sua stella Amedeo Della Valle, in panchina a causa di una probabile ricaduta al problema alla schiena. Leonardo Candi realizza una tripla sullo scadere dei 24 secondi che alimenta le speranze del pubblico reggiano e successivamente Julian Wright accorcia ulteriormente lo svantaggio con i due punti da dentro l’area. Il terzo quarto termina con un gran recupero della squadra di casa che si riporta in partita sul punteggio di 50-55. Nell’ultimo periodo fa il suo ingresso in campo Federico Bonacini, giovane reggiano classe 1999. De Vico continua a mettere a referto punti di vitale importanza per la Grissin Bon (15 punti dopo 33 minuti di gioco, season-high realizzato a Pistoia con 17 punti). Brescia fatica a trovare il canestro e a fermare l’attacco di Reggio Emilia che, sostenuto dal pubblico, sembra aver preso coraggio e iniziativa. Luca Vitali prova ad allontanare i reggiani con un tiro dai 6,75 m ma Riccardo Cervi suona la carica riportando i suoi ad un possesso di svantaggio. Chris Wright completa la rimonta e aggancia Brescia sul 63-63. Lo stesso Wright porta reggio avanti dopo il vantaggio del primo quarto grazie ad un meraviglioso crossover su Marcus Landry. Brescia si fa sentire a rimbalzo offensivo dove inizia ad avere più chances in diverse azioni di gioco. Michele Vitali riporta la Leonessa in vantaggio a poco più di un minuto dal termine della gara. Brescia a 59 secondi dalla fine ha ancora le redini della partita in pungo e va in lunetta prima con Michele Vitali e poi con Benjamin Ortner. Markoishvili prova a tenere vive le speranze reggiane con una tripla. De Vico realizza il quarto tiro da tre punti della sua serata, ma la partita termina 71-75 in favore della squadra ospite. Reggio Emilia, con la sesta sconfitta sulle undici partite tra le mura amiche, si allontana ulteriormente dal sogno playoff.

MVP della serata Nicolò De Vico, che nonostante la sconfitta è uno dei pochi in casa Grissin Bon a continuare a tenere a galla la squadra. De Vico mette a referto 18 punti (season-high) con il 3/4 da due e 4/8 da tre. Bene anche Cervi, White, e Markoishvili. Per Brescia invece è una grande vittoria di squadra che permette ai ragazzi di coach Diana di sognare il primo posto del campionato. Da notare le prestazioni di Ortner (13 punti), Landry (12 punti, di cui 10 nel solo primo quarto) e dei fratelli Vitali, che si sono rivelati di estrema efficacia nelle fasi più delicate dell’incontro.

Tabellino:

Grissin Bon Reggio Emilia: J. Wright 6, Bonacini, Candi 3, Della Valle 2, White 11, Reynolds 5, Markoishvili 11 , C. Wright 4, Cervi 11, De Vico 18. Coach Menetti.

Germani Basket Brescia: Moore 2, Hunt 6, Mastellari, L. Vitali 12, Landry 12, Ortner 13, Fall, Traini 7, M. Vitali 10, Moss 4, Sacchetti 9. Coach Diana.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.