Trey Kell Olimpia Milano

Reggio Emilia domina all’Enerxenia Arena, Varese si arrende troppo presto

Home Serie A News Recap

PALLACANESTRO OPENJOBMETIS VARESE – UNAHOTELS REGGIO EMILIA: 67-104 (19-25, 11-24, 20-27, 18-30)

Alla quinta giornata di campionato, Attilio Caja torna a Varese prima per la prima volta dopo l’esonero del 2020 e vede la sua Unahotels dominare incontrastata contro Varese. La OJM dura un quarto e poi crolla nella seconda frazione senza riuscire a trovare le contromisure offensive e tanto meno difensive per rispondere una squadra straripante che riesce a giocare bene su entrambe le metà di campo spegnendo Varese ad ogni tentativo di rimonta. Terza frazione da 20 punti per la squadra di Vertemati che però stacca del tutto la spina dal punto di vista fisico e mentale. Sette uomini in doppia cifra per Reggio Emilia, che torna a vincere dopo due sconfitte consecutive, tra cui un Cinciarini da 12 punti e 11 assist in 25 minuti di gioco. 17 per Kell, 14 per Jones e 11 per Gentile per i biancorossi di casa. 

La gara

A dettare il ritmo sul parquet della Enerxenia Arena è una Unahotels efficace grazie alle ottime percentuali dal campo. La squadra di Caja apre la partita prendendo subito la leadership sfruttando una difesa interna avversaria spesso in ritardo che soffre il 7/8 nei primi 8 minuti con 6 punti di Thompson e 5 di Ulisevicius. Coach Vertemati prova a fermare il buon momento reggiano con un timeout in cui chiede ai suoi più fluidità in attacco (3/7 da due, 3/8 da tre) e una difesa più attenta, ma la OJM esce subendo però ancora l’iniziativa avversaria.

Reggio Emilia comincia a dilagare nel secondo quarto mettendo in evidenza le disattenzioni della difesa di Varese: gli ospiti non danno punti di riferimento in attacco e riescono a trovare più interpreti in attacco per segnare il parziale con cui scava un fosso tra sé e la OJM. Crawford sale a 8 punti, Cinciarini segna 7 punti e distribuisce 7 assist in 12 minuti e Hopkins conta 9 punti restando una minaccia nel pitturato. E’ una vera e propria lezione da parte della Unahotels, la OJM segna solo in apertura e in chiusura di frazione – 4/13 dal campo  – subendo un parziale di 11 a 24.

Nonostante la pausa di metà partita, l’andamento non cambia perché gli ospiti continuano a decidere il ritmo scandito dai canestri di Crawford e dell’ex Arturs Strautins che si accende nel terzo parziale e raggiunge la doppia cifra (11 punti al 30′). Varese ritrova la via per il canestro con Kell (13 punti), ma i tentativi di rimonta ritornano al mittente con una Reggio che, sebbene si giochi sul botta e risposta, è in pieno controllo del match grazie alla difesa sempre concentrata sia sul perimetro sia nel pitturato. Dal +28 della fine del terzo quarto, i ragazzi di Caja riescono anche ad allargare il vantaggio senza smettere di giocare. L’attacco reggiano continua ad infierire andando nell’area colorata e superando anche i 100 punti e infliggendo a Varese la terza sconfitta consecutiva.

Varese: Kell 17, Gentile 11, Amato 3, Beane NE, Sorokas 3, De Nicolao 7, Wilson 3, Librizzi NE, Egbunu 9, Ferrero 0, Jones 14, Caruso 0;

Reggio Emilia: Thompson 11, Hopkins 13, Candi 10, Baldi Rossi 6, Strautins 12, Crawford 18, Colombo 0, Cinciarini 12, Olisevicius 11, Bonacini 0, Diouf;

 

Matteo Bettoni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.