Reggio Emilia dura due quarti, Milano scappa nella ripresa e strappa la vittoria

Home Serie A Recap

Pallacanestro Reggiana 71-87 Olimpia Milano

(17-19; 23-25; 13-20, 18-23)

Prima di campionato per la Pallacanestro Reggiana e l’Olimpia Milano. Reggio si presenta agguerrita dopo un girone di Supercoppa promettente, mentre Milano, fresca del primo trofeo stagionale, dovrà fare a meno di Micov e Delaney per infortunio, con Tarczewski in tribuna per rotazione.

Kyzlink apre i giochi da oltre l’arco, subito imitato però da Shields. I primi minuti si giocano all’insegna dell’equilibrio, con Reggio Emilia che si dimostra particolarmente propositiva. Johnson punisce Brooks, Elegar cancella Hines sotto canestro, e dopo otto minuti l’Olimpia non si è ancora scrollata di dosso l’avversario, tanto che a 1:46 dalla prima sirena si è ancora pari sul 13-13 grazie a Candi. Con i giri in lunetta, una Milano non molto brillante riesce a portarsi sul +4 (15-19), prima che un incredibile coast to coast di Taylor chiuda il primo quarto. Si va a riposo sul punteggio di 17-19.
Reggio Emilia trova il vantaggio con la tripla di un Taylor spaventoso (22-21), consolidato da Bostic in ben due occasioni (27-24). Tuttavia, Roll si fa perdonare gli errori precedenti, con il canestro del nuovo vantaggio milanese (27-28). L’Olimpia però non riesce davvero a giocare, e Reggio con Kyzlink e i liberi rimette la testa avanti (35-32). Rodriguez si divora il +2 milanese, ma una tripla con fallo di Datome, la terza nel corso del quarto, permette all’Olimpia di chiudere sul +4: il primo tempo finisce 40-44.

Reggio Emilia torna immediatamente a -1 con una tripla di Bostic (45-46), mentre Hines sembra soffrire i lunghi reggiani dal punto di vista offensivo; tuttavia è proprio l’ex-CSKA a siglare il +5 milanese (45-50). Ci pensa poi Datome a consolidarlo, con la tripla del +8 (47-55) a 15 minuti dal termine. La doppia cifra arriva con il +10 di Shields. Reggio Emilia regge grazie a Kyzlink, ma l’asse Rodriguez-Hines ricaccia indietro gli emiliani. Il terzo quarto termina 53-64.
Ad inizio ultimo quarto, Hines, Moraschini e Shields sembrano indirizzare definitivamente l’incontro, conducendo un parziale che porta Milano sul +17 (53-70). Emerge Leday, che tra la fine del terzo quarto e l’inizio del quarto devasta l’area avversaria senza sbagliare un colpo; terminerà con il 100% dal campo. L’ennesimo assist no-look di un magistrale Rodriguez permette a Roll di chiudere del tutto la gara a tre minuti dal termine. La partita finisce 71-87.

Pallacanestro Reggiana: Bostic 17, Candi 11, Baldi Rossi 2, Taylor 12, Elegar 11, Cham 0, Johnson 4, Bonacini 0, Diouf 0, Kyzlink 14.

Olimpia Milano: Punter 8, Leday 17, Moretti 0, Moraschini 2, Roll 8, Rodriguez 3, Biligha 2, Cinciarini 3, Shields 14, Brooks 4, Hines 12, Datome 14.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.