Reggio Emilia in scioltezza, per Pesaro è notte fonda

Home

Reggio Emilia-Pesaro 92-61.

(18-14, 39-29, 75-44)

Una disperata Vuelle si presenta al PalaBigi per affrontare una Reggiana in piena corsa playoff.
La Grissin Bon parte con White, Kaukenas, Cervi, Silins e Cinciarini, Pesaro con Johnson, Trasolini, Anosike, Turner e Perry Petty.

Inizio abbastanza equilibrato, con il Cincia che parte forte trascinando i reggiani al 10-4, massimo vantaggio del primo quarto che si conclude 18-14. Per il play azzurro 7 punti, supportato da White, 5. Tra i marchigiani solo Turner si mette in mostra con 8 dei suoi 17 punti finali.

Nel secondo quarto il ritmo aumenta, un Troy Bell scatenato piazza otto punti consecutivi  e firma il massimo vantaggio (26-14). Pesaro pessima al tiro, anche se Turner piazza un parziale di 5-0 in pochi secondi e riavvicina i viaggianti.
Ci pensano Kaukenas, White e Cinciarini a ributtare indietro la Vuelle (35-23). Petty e Turner provano a tenere a galla i pesaresi ma è inutile: 39-29 all’intervallo lungo.

Il terzo quarto è senza dubbio il quarto della svolta definitiva.
Silins con una bomba dall’arco apre le danze per la fuga di Reggio, mentre il neo-arrivato Valle Della (acquisto talmente esclusivo che quale solo la LegaBasket ne era a conoscenza) rimane a guardare in panchina. Bell e White nel frattempo raggiungono entrambi la doppia cifra a quota 10 punti.
Con un Anosike pessimo al tiro (3/11) Pesaro è spacciata: Kaukenas firma il 57-38.
Tecnico a Dordei e la Grissin Bon comincia a dilagare sul serio sfruttando la poca lucidità mentale degli avversari.
75-44 alla fine del terzo quarto. Tra i pesaresi si salva solo Turner (17 punti).

Anosike, pur andando  male al tiro, si conferma un rimbalzista da paura: 17 a fine partita, 10 in attacco.
Ultimo quarto di pura formalità, debutto di Valle Della (stupidi noi che eravamo convinti si chiamasse Amedeo Della Valle) che non riesce a segnarsi nel tabellino dei marcatori.
Reggio sfiora il +40 con il massimo vantaggio della partita, 92-54.
Risultato finale 92-61. Pesaro sembra veramente spacciata e vede svanire le ultime speranze di salvarsi per meriti sportivi. Solo nei rimbalzi è superiore, 39-34.
Per Reggio Emilia poco più di un allenamento, in vista tra l’altro delle Final Four di EuroChallenge in casa sua.

MVP: Andrea Cinciarini. 13 punti con il 100% da oltre l’arco, accompagnati da 11 assist e 7               rimbalzi per un totale di 29 di valutazione: CinCin!

Marcatori: Elston Turner 17, Troy Bell e James White 14, Andrea Cinciarini 13.

Assist: Cinciarini 11.

Rimbalzi: Anosike 17, Cinciarini 6.

Valutazione: Cinciarini 29, James White 20, Anosike 14.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.