Reggio Emilia ne rifila 42 ad una orrenda Vuelle Pesaro

Home Serie A Recap

  GRISSINBON REGGIO EMILIA 108 – 66 VUELLE PESARO

(25-15 / 32-14 / 23-15 / 27-22)

La partita del PalaBigi dura poco più di un quarto, quanto basta alla GrissinBon Reggio Emilia a demolire una terrificante Vuelle Pesaro, che è sempre più in crisi. Appena gli uomini di coach Cagnardi si sono sbloccati hanno dominato l’incontro in lungo e in largo, annichilendo la Vuelle che, d’altra parte, non è mai entrata in partita. I biancorossi ritornano nelle Marche con la 6° sconfitta consecutiva (l’ennesima dove gli avversari superano quota 100) ed ora coach Massimo Galli è molto vicino all’esonero. 

Inizio dove le mani sono abbastanza fredde da entrambe le parti; con Pesaro che muove il proprio tabellino solo grazie a Blackmon e McCree, mentre per i padroni di casa trovano punti solo da Rivers e Aguilar (4-5 dopo 5′). Dopo un piccolo allungo della Vuelle, i biancorossi tornano a litigare con il canestro e la GrissinBon ne approfitta al massimo con le triple di Aguilar e Candi che valgono il +6. Pablo Aguilar segna due triple in rapida successione (11 punti e 6 rimbalzi dopo 10′) e Reggio chiude il primo quarto avanti 25-15.
Pesaro inizia nel peggiore dei modi i secondi dieci minuti e Reggio scappa sul 31-15, grazie alla difesa e al dominio sotto i tabelloni (21 rimbalzi di cui 8 offensivi, contro i 9 totali della Vuelle). Reggio continua a macinare punti, con Aguilar che è in serata di grazia, e Pesaro non riesce minimamente a reagire e sprofonda fino al -24; con il conto delle palle perse della squadra di Galli che comincia a essere impietoso. Leo Candi entra in partita in maniera perfetta e, oltre a fare buona guardia su Blackmon, segna e fa segnare i compagni come nel caso dell’alley oop per Gaspardo. Pesaro continua a difendere malissimo e l’attacco di Reggio ha vita molto facile, il primo tempo si chiude sul 57-29 e, praticamente, non c’è già più partita al PalaBigi.

Mockevicius, il “migliore” dei suoi nel primo tempo, mette a segno il primo canestro del secondo tempo, ma la risposta dei padroni di casa non si fa attendere con Candi, Rivers e Aguilar che piazzano un miniparziale di 7-0. Pesaro continua a perdere palloni e Murray commette il suo secondo fallo antisporitvo ed esce anzitempo dalla partita, mentre Reggio ormai gioca sul velluto e a 5′ dalla fine del terzo quarto il punteggio è sul 69-35, con alcuni tifosi di Pesaro che lasciano già il PalaBigi. Mussini segna due triple in fila dall’angolo, invece Pesaro continua a giocare di 1vs5 con Blackmon e/o McCree che si prendono conclusioni forzate ed impossibili. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 81-44.
Gli ultimi dieci minuti, come d’altronde tutto il secondo tempo, sono puro garbage time e l’incontro termina 108-66.

TABELLINI:
Reggio Emilia: Mussini 14; Allen 4; Candi 15; Rivers 15; Aguilar 20; Gaspardo 13; Vigori 2; Cervi 5; Soviero 2; Ortner 8; Llompart 0; De Vico 10.
Pesaro: Blackmon 16; McCree 11; Artis 12; Murray 2; Conti 2; Ancellotti 0; Monaldi 4; Zanotti 3; Mockevicius 16.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.