Reggio Emilia ribalta il fattore campo a Siena!

Home

MENS SANA SIENA-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 82-85

 

Già alla prima partita dei Playoff crolla il fattore campo di Siena. Un’eroica Reggio riesce ad espugnare il PalaEstra, al termine di una partita condotta dall’inizio fino alla fine, rischiando un clamoroso crollo nel finale. Siena ha avuto il merito di riaprire la partita, con un sontuoso quarto periodo (27-13), ma Filloy chiude la partita con un tiro libero.

Fin da subito è Reggio a comandare, con l’ex campione NBA, James White a mettere le cose in chiaro, martellando la difesa senese, ben coadiuvato dalle triple di Silins. Netto il dominio sul pitturato, con Cervi a fare la voce grossa, per Siena è buio già nel primo quarto, che si conclude con lo score di 13-28 per gli ospiti. Nel secondo periodo, i toscani entrano in partita, con i punti di Haynes e Hunter, che permettono ai padroni di casa di portarsi sul -10 (20-30), dopo tre minuti. Da qui inizia il festival delle triple da entrambi i lati di campo, con Bell, Silins, Filloy che fanno eco a Ress e Viggiano, affossando i padroni di casa sul -13 (26-39) a cinque minuti dall’intervallo. Negli ultimi minuti la musica non cambia, Reggio si porta sul +14, ma i liberi di Viggiano e Haynes fissano il punteggio di 40-50 all’intervallo.

James White, mattatore della serata.
James White, mattatore della serata.

Di ritorno dalla pausa lunga, è sempre Reggio a predicare basket, con un sontuoso James White a fare da padrone. Il gioco da tre dell’americano zittisce i presenti, mentre per i padroni di casa sembra non esserci più nulla da fare. Gli unici punti arrivano dai tiri liberi, mentre gli ospiti segnano da ogni dove, chiudendo il terzo periodo 55-72. La schiacciata di Riccardo Cervi in apertura dell’ultima frazione rappresenta il colpo del ko, ma non è così: Siena non muore. Quattro triple di fila dei biancoverdi e il gap è sotto la doppia cifra (69-74) al trentacinquesimo minuto. Bell e Cinciarini scuotono i compagni, ma l’inerzia della partita è a favore di Siena, che inizia a crederci sul serio, con Hunter che tocca il -2 a pochi secondi dalla fine. Filloy subisce fallo, ma segna solo un libero (82-85), ma la tripla di Haynes muore sul ferro e Reggio ottiene una pesante vittoria su un campo ostico come quello di Siena.

MVP: James White, 22 punti con 31 di valutazione.

Siena: Viggiano 5, Hunter 13, Cournooh, Haynes 22, Carter 6, Janning 11, Ress 4, Ortner 6, Nelson, Udom, Marini, Green 15. Coach: Crespi.
Reggio Emilia: White 22, Filloy 6, Gigli, Della Valle, Brunner, Antonutti 10, Bell 6, Frassinetti, Kaukenas 3, Cervi 12, Silins 14, Cinciarini 12. Coach: Menetti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.