Reggio Emilia supera Sassari e ipoteca i playoff

Home

cms_20131102_Andrea Cinciarini (2)_immagine_ts673_400Grissin Bon Reggio Emilia-Dinamo Banco di Sardegna Sassari 89-79

Dopo la rocambolesca vittoria contro la Virtus Bologna e la qualificazione alle Final Four di Eurochallenge, la Grissin Bon Reggio Emilia, affronta una delle squadre più in forma del momento: la Dinamo Sassari, in un match che si prospetta interessantissimo.

Il match inizia a ritmi altissimi e dopo 3′ Sassari è avanti 6-11. Cervi in difesa è un muro, White segna con facilità e Reggio compie il sorpasso portandosi sul 14-11 costringendo coach Sacchetti a chiamare timeout. Reggio Emilia continua a segnare con facilità e trascinata dai canestri di White e Cinciarini, chiude il primo quarto sul 25-17.
Nel secondo quarto, Reggio Emilia prova a prendere il largo e complice la difficoltà di Sassari nel trovare il canestro va sulla doppia cifra di vantaggio (30-19). Gli arbitri fischiano un fallo antisportivo ad Angelo Gigli, ma Sassari non ne approfitta e sprofonda sul 40-22. Sassari prova a reagire (42-29), ma Reggio Emilia risponde colpo su colpo grazie a 8 punti consecutivi del mai domo Kaukenas (12 per lui al 20′). Il primo tempo finisce con i padroni di casa avanti 52-34.
I ragazzi di coach Menetti continuano a dominare il match e il grande ex  James White fa +21 (57-36). Drake e Caleb provano a mantenere in vita la Dinamo e fanno -14 (62-48). Negli ultimi minuti del quarto nessuna delle due squadre realizza parziali degni di nota e Reggio Emilia controlla il match ( 71-54 al 30′).
Antonutti fa +19, ma Sassari prova a tornare in partita e al 32′ il punteggio è di 73-60. I sardi accorciano sul -11, ma Silins e White fanno respirare i padroni di casa (83-67). Sassari ancora una volta reagisce e un super Caleb Green (28 per lui a fine partita), riduce il gap fino al -6, ma Kaukenas con due tiri liberi congela il match. Reggio Emilia batte Sassari 89-79.

Rimantas Kaukenas
Rimantas Kaukenas

Tabellini:
Grissin Bon Reggio Emilia: White 17, Filloy 0, Gigli 6, Brunner NE, Antonutti 14, Bell 5, Frassinetti NE, Kaukenas 19, Cervi 10, Silins 5, Pini NE, Cinciarini 13.
TL: 15/16; T2: 22/39; T3: 10/20
Rimbalzi: 33 (Cervi, White, Cinciarini, Gigli 5)
Assist: 24 (Cinciarini 10)

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Green M. 4, Green C. 28, Devecchi NE, Chessa 0, Gordon 7, Diener T. 6, Sacchetti 5, Diener D. 22, Vanuzzo 1, Eze 0, Tessitori 1, Thomas 5
TL: 21/27; T2: 17/32; T3: 8/26
Rimbalzi: 27 (Gordon 5)
Assist 15:  (Diener T. 6)

MVP: Cinciarini. La prestazione del playmaker della Nazionale si può giudicare dai numeri: 13 punti, 5 rimbalzi e 10 assist. Le sue giocate (insieme a quelle di Kaukenas), sono arrivate nei momenti cruciali del match e hanno permesso a Reggio di portare a casa i due punti.

LVP: Drew Gordon. Il centro americano, ritornato a Sassari in corso d’opera per sostituire Linton Johnson, aveva iniziato al meglio la sua stagione per poi subire un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per 2 settimane. Da quel momento ha subit un profondo calo e non è riuscito più a tornare al top. 5 rimbalzi e 2/5 al tiro non sono numeri “tipici” di un giocatore come Gordon.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.