Rimas Kurtinaitis: “Nella NBA gli allenatori non contano nulla”

Home NBA News

Una notizia che in questi giorni sta rimbalzando tra gli addetti ai lavori è quella di un possibile interessamento da parte di alcune franchigie NBA ad offrire un posto di head coach al lituano Sarunas Jasikevicius: l’attuale allenatore dello Zalgiris Kaunas è andato al di là di qualsiasi aspettative nelle ultime due stagioni di Eurolega, e sembra pronto per fare il grande passo e trasferirsi dall’altra parte dell’Atlantico.

Interrogato sulla vicenda, l’ex allenatore della Pallacanestro Cantù ed attuale coach del Khimki Mosca, Rimas Kurtinaitis, ha consigliato Jasikevicius di non accettare un’eventuale offerta dalla NBA: “E’ una scelta molto difficile perchè il ruolo dell’allenatore nella NBA può influire davvero poco, quasi nulla. Là c’è uno stile diverso: le regole della Lega sono tutte voltate al miglioramento individuale del singolo giocatore. Se nel tuo roster c’è un giocatore che sa giocare 1 contro 1 ad un alto livello, allora ti puoi affidare quasi completamente a lui per il successo. Le strategie del basket europeo non si applicano in NBA. Abbiamo sotto gli occhi l’esempio di David Blatt: ha fatto un ottimo lavoro a Cleveland, ma la franchigia, per qualche ragione, non è rimasta soddisfatta, probabilmente perchè ha cercato di inculcare la disciplina del lavoro nella squadra. In che modo puoi importi con i giocatori multimilionari nella NBA? Jasikevicius ha un talento enorme, ma dovrebbe prima fare qualche esperienza con la pallacanestro USA prima di accettare subito un lavoro da capo allenatore“.

Fonte: eurohoops

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.