Rodriguez dice 33: una Roseto da applausi asfalta Verona

Serie A2 Recap

CIMOROSI ROSETO-TEZENIS VERONA 106-85

(26-22, 30-34, 29-17, 21-12)

Roseto asfalta Verona, che chiude la serie di sette vittorie consecutive, e mette un piede e mezzo nei play-off. Dopo 20′ giocati a ritmi e percentuali altissimi da entrambe le squadre, gli Sharks inziano a menare in difesa, concedendo appena 29 punti nei minuti restanti. Verona non riesce più a trovare il canestro con fluidità, mentre Pierich e Person le danno il colpo di grazia. Menzione d’onore per Rodriguez, che chiude con 33 punti e 8 assist nonostante le precarie condizioni fisiche, non bastano invece i 26 con 6/7 da 3 punti dell’ottimo Ferguson.

Gli ospiti partono con tre triple, che valgono il +5 dopo 4′. Roseto accorcia e poi sorpassa con Rodriguez ed Eboua, ma Vujacic risponde dall’angolo e riporta avanti i suoi. I locali danno la prima spallata sull’asse Pierich-Person-Bayehe, tutti usciti dalla panchina, per il +6. Due liberi di Ferguson chiudono il primo quarto sul 26-22. E’ proprio l’americano ex Biella a guidare i suoi, con ben tre triple (sarà 5/5 al 20′) e un contropiede dopo una rubata che valgono il +8 al 14′. Roseto risale da -9 con Pierich ed Eboua, Vujacic e Udom mantengono avanti Verona, ma Person infila la tripla del pareggio. A metà partita, il parziale recita 56-56.

Gli Sharks rientrano forte, e toccano il +8 con le triple di Rodriguez e Akele. La Tezenis, però, c’è e si riavvicina a -2 con il duo Candussi-Poletti. Tra il 26′ e il 30′, i biancazzurri scappano via, spinti ancora da Rodriguez (il quale supera il trentello), Pierich e Sherrod, con anche grande applicazione difensiva. Sono proprio i liberi dell’americano uscito da Yale a chiudere il terzo periodo sull’85-73. Pierich apre gli ultimi 10′ con una tripla, poi nei minuti successivi Verona non riesce mai ad avvicinarsi oltre il -11. Le speranze dei veneti si chiudono su una tripla aperta sbagliata da Udom, cui segue sul ribaltamento un canestro di Person. La guardia di Roseto si permette il lusso di segnare altri due canestri, allargando la forbice a 20 lunghezze. Il match si chiude sul punteggio di 106-85.

Roseto: Giordano, Person 14, Motta, Rodriguez 33, Ianelli, Penè, Nikolic ne, Eboua 12, Bayehe 2, Sherrod 17, Akele 11, Pierich 17. All: Germano D’Arcangeli

Verona: Dieng ne, Ferguson 26, Poletti 11, Amato 3, Candussi 6, Vujacic 14, Udom 8, Quarisa 2, Severini 13, Ikangi 2. All: Luca Dalmonte

Qui trovate le statistiche complete della gara

Foto: Daniele Capone

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.