Rodriguez on fire! Milano passa a Brescia con una prova stratosferica del “Chacho”

Home Serie A Recap

Pallacanestro Brescia – Olimpia Milano 92-99

(13-24; 27-23; 25-28; 27-24)

Brescia ci prova, ma dopo oltre 25 minuti di impegno e fatica, si arrende alla forza e al talento dell’Olimpia, che dilaga e si prende la vittoria: dopo un primo quarto di marca biancorossa, la squadra di Buscaglia è brava a reagire a cavallo tra secondo e terzo quarto, ma prima la spinta di Rodriguez nega gli sforzi fatti dai biancoblu, poi il tracollo nell’ultima frazione facilita il lavoro degli uomini di Messina, che contengono anche l’ultimo assalto dei padroni di casa.

Pronti e via, Milano prova a indirizzare la partita a suo favore con un 7-0 di parziale guidato da uno Shields subito in spolvero; Brescia fatica a far girare la palla ma riesce a restare in gara per lo più con i viaggi in lunetta. La mancanza di efficienza in attacco spinge Buscaglia a chiamare timeout (7-13), ma le rotazioni dell’Olimpia mantengono alta l’efficienza sotto i tabelloni grazie a Biligha. Anche Rodriguez si iscrive alla partita con due pregevoli giocate per la doppia cifra di vantaggio che vale il 13-24 al primo gong. Le scarpette rosse assumono il pieno controllo della partita imponendo la loro fluidità di gioco e mettendo in difficoltà la difesa bresciana con le penetrazioni centrali; i padroni di casa provano a rispondere come possono, ma non riescono a pareggiare l’intensità degli avversari che toccano oltre 15 punti di margine (23-39 per il timeout di Buscaglia). Da qui Brescia cerca di reagire: Willis prova a farsi sentire dentro l’area, poi un calo di concentrazione di Milano nel corso del finale di tempo, restringe il divario sotto la doppia cifra; gli esterni infilano punti pesanti per Brescia, con le squadre che vanno a riposo sul 40-47.

Al rientro in campo, gli uomini di Messina provano a riproporre lo stesso ritmo e versatilità del primo tempo, ma stavolta non solo Brescia regge bene l’urto grazie a Burns, ma trova con Willis la tripla del -3 (50-53) che spinge il tecnico biancorosso a spendere timeout dopo 4′ di ripresa. Lo sforzo dei biancoblu trova buone risposte dagli esterni, ma un paio di triple consecutive ben costruite da Rodriguez danno respiro alla compagine meneghina (58-63); il “Chacho” è il faro di un attacco che sfrutta il blackout della Leonessa per risalire a +10, con i padroni di casa che perdono fiducia e terreno e il tabellone non aiuta sul 65-75 prima dell’ultimo quarto. Il n.13 meneghino continua a dettare legge e poi Micov scrive il nuovo +14 sul 70-84 per il timeout di Buscaglia; Brescia però non ha forza e lucidità per reagire ancora e l’Olimpia dilaga fino a 20 punti di margine. La reazione di Chery e Willis è tardiva, con Milano che contiene gli avversari fino al 92-99 finale.

 

BRESCIA: Chery 16, Moss 12, Crawford 10, Willis 17, Vitali 4, Kalinoski 8, Burns 15, Sacchetti 8, Bortolani 2, Wilson, Parrillo ne, Bertini ne

MILANO: Rodriguez 29, Leday 14, Shields 15, Punter 5, Biligha 6, Brooks 14, Micov 10, Hines 2, Moraschini 2, Cinciarini 2, Moretti, Wojchiechowski ne

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.