Roseto infila la terza vittoria consecutiva, battuta anche la Fortitudo

Serie A2 Recap

Visitroseto.it Roseto Sharks – Kontatto Fortitudo Bologna 71-68

(24-27; 13-14; 20-13; 14-14)

roseto

QUINTETTI

ROSETO: Fultz, Smith, Casagrande, Amoroso, Sherrod

FORTITUDO: Ruzzier, Legion, Raucci, Mancinelli, Knox

LA GARA

Partenza a ritmi elevati nei primi minuti con le squadre che cercano soprattutto la giocata dei lunghi in post-basso, tuttavia è Smith a rompere per primo l’equilibrio, guidando la squadra e segnando due triple che valgono il primo allungo sul 10-3; gli americani provano a rimettere la formazione bolognese in carreggiata, ma è la tripla di Mancinelli del 15-14 a farlo. E’ sfida aperta tra Legion e Smith, che danno vita a un’entusiasmante duello in un primo periodo giocato ad alta intensità, ma la quasi infallibile precisione al tiro (10/12 dal campo) e il calo di energie dei padroni di casa permette ai felsinei di chiudere avanti la prima frazione sul 24-27.

Nel secondo quarto, le percentuali cominciano a calare per gli uomini di Boniciolli, ma la difesa e gli errori al tiro degli Sharks vengono puniti da Legion, che prima e dopo il timeout di Di Paolantonio sigla i canestri del +9 fortitudino (26-35); il rientro di Smith riporta energie e fiducia nell’attacco abruzzese, ma non basta a riprendere gli avversari, causa errori dall’arco di troppo e un gioco interno che fatica a costruire. Il n.2 degli Sharks funziona nei concitati minuti finali pieni di errori e riporta i suoi a -1, ma la tripla di Ruzzier suggella il primo tempo sul 37-41.

Alex Legion (www.ilpallonegonfiato.com)

Al rientro in campo è partita apertissima: i padroni di casa partono con un piglio decisamente più aggressivo in fase offensiva, con la Fortitudo che comunque riesce a preservare il vantaggio e a reggere il ritmo biancoazzurro (dopo 3′ siamo sul 47-48), ma stavolta sono Fultz e Mei a dirigere le operazioni, ed è proprio l’ex-Latina a siglare la tripla del sorpasso; gli Sharks macinano sempre più terreno con Smith e Sherrod che allungano sui due possessi di margine (56-50), ma il timeout di Boniciolli riporta difesa e aggressività alla squadra bolognese, che torna a contatto affidandosi a Mancinelli. Gli attacchi calano di precisione e prima dell’ultimo quarto siamo sul 57-54.

Candi apre l’ultimo periodo con un paio di giocate che favoriscono il sorpasso (57-58), e da qui la gara si gioca sull’equilibrio: la Fortitudo prova di più le soluzioni interne, mentre i rosetani limitano le soluzioni al tiro dall’arco con molti errori da ambo le parti complici anche tensione alta e accumulo di fatica (61-60 a 5′ dal termine). Amoroso e Gandini rismuovono la retina, ma con la spinta del pubblico Roseto prova a prender la gara in mano con la tripla di Fultz del 69-65 che a 2′ dal termine mette un margine minimo di vantaggio; Smith dalla lunetta non sbaglia, fa un sanguinoso 0/2 invece Ruzzier, ma Mei non infligge dal’arco il colpo del KO. Ruzzier sbaglia ancora, sbaglia di nuovo Mei, poi a tempo scaduto Legion mette la tripla che salva la differenza canestri (+3 Fortitudo), ma non il risultato: finisce 71-68.

MIGLIORI IN CAMPO

ROSETO: Adam Smith, immarcabile per la difesa fortitudina, non sbaglia un colpo dalla lunetta e chiude con 24 punti e 9 falli subiti

FORTITUDO: Alex Legion, inarrestabile nel primo tempo, calante nella ripresa, ma chiude con 24 punti, 5 rimbalzi e la tripla che mantiene la differenza canestri

PEGGIORI IN CAMPO

ROSETO: Andrea Piazza, si lascia schiacciare dall’alto ritmo della gara; 0 punti in 12′ con 4 falli e -12 di plus/minus

FORTITUDO: Michele Ruzzier, prova sottotono per lui oggi compresi alcuni tiri che nel finale compromettono la gara; per lui 3 punti e 3 falli in 21′ con un -10 di plus/minus

TABELLINI

ROSETO SHARKS: Casagrande 8, Smith 24, Fattori 2, Fultz 9, Piazza, Radonjic, Mariani NE, Mei 12, Amoroso 8, Sherrod 8, D’Emilio NE, Cantarini NE; RIMBALZI: 29 (Sherrod 9) ASSIST: 9 (Smith 3); T2: 16/27; T3: 9/24; TL: 12/17

FORTITUDO BOLOGNA: Legion 24, Knox 10, Mancinelli 7, Raucci 5, Italiano 3, Candi 6, Montano, Ruzzier 3, Campogrande 5, Gandini 5, Marchetti, Costanzelli NE, Montanari NE; RIMBALZI: 28 (Knox 6); ASSIST: 8 (Mancinelli 3); T2: 15/27; T3: 10/24; TL: 8/12

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.