Russell Westbrook si è detto “non sorpreso” dalla richiesta di trade di Paul George in estate

Home NBA News

Russell Westbrook e Paul George sono stati una coppia NBA per due stagioni agli Oklahoma City Thunder, senza però mai superare il primo turno di Playoffs. Nell’annata che sta per iniziare entrambi saranno in squadre diverse: PG è stato scambiato ai Los Angeles Clippers, mentre Russ, per la prima volta, sarà lontano da OKC, agli Houston Rockets.

Westbrook (e James Harden) hanno rilasciato un’intervista a Sport Illustrated sui nuovi Rockets, all’interno della quale il #0 di Houston ha parlato anche di George, col quale ha sicuramente avuto un buon feeling ai Thunder. Westbrook si è però detto “non sorpreso” dalla richiesta di PG di uno scambio in estate, quando è diventato chiaro che il ciclo della franchigia era giunto al termine.

Non posso essere sorpreso se io e Paul ci parlavamo continuamente. Quindi non direi proprio che mi ha sorpreso [la sua richiesta di trade, ndr]. Faccio sempre quello che è meglio per i miei compagni. Se Paul ha sentito che era il momento di andare avanti ed esplorare nuove opzioni, lo sostengo. Questo è il tipo di relazione che abbiamo.

Una volta che Paul è andato ai Clippers, ho contattato la dirigenza di OKC e mi hanno detto che erano aperti all’idea di scambiarmi. Quindi abbiamo parlato. Alla fine c’erano un buon numero di squadre in grado di prendere il mio contratto. Potevo scegliere, questa è stata la migliore situazione per me.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.