Sardara presenta la nuova proprietà di Basket Torino: Ergin Ataman a capo di un gruppo turco

Home Serie A2 News

Nel corso della conferenza stampa programmata per questa mattina, il presidente di Basket Torino Stefano Sardara ha fatto chiarezza sul futuro della compagine torinese e sulla nuova proprietà che subentrerà (affiancando il patron di Sassari in caso di A2, sostituendolo appieno se Torino dovesse poter disputare la serie A1).

A rappresentare il gruppo di investitori turchi che entreranno nella società torinese è Ergin Ataman, coach dell’Efes Istanbul e, come da lui confermato, uomo di business molto legato all’Italia.

Queste le parole di Ataman:
Due mesi fa Stefano (Sardara, ndr) mi ha parlato di Torino e sono stato subito interessato perché sono un businessman e l’idea di poter sviluppare un progetto come quello di Basket Torino mi ha subito attirato. Io sono l’allenatore dell’Efes e continuerò ad esserlo, sia chiaro, ma sono anche un uomo d’affari e investo già molto in Italia con diverse società. Ero già venuto a vedere Torino diverse volte in passato, a trovare il mio amico Sasha Vujacic, e sono stato subito colpito dall’ambiente. Ora abbiamo deciso, insieme a due altri importanti soci, di investire a Torino per riportarla al vertice in Italia e nel basket internazionale. Avrò l’aiuto della più grande agenzia di Sport Management della Turchia (l’agenzia Possible di Okan Can Yantir, ndr) che rappresenta molti giocatori di altissimo livello sia nel basket che in altri sport, e di un altro socio che verrà presentato nel corso della prossima settimana ed emozionerà i tifosi torinesi
Se Torino rimarrà in A2, lavoreremo insieme a Stefano Sardara e sarò molto felice di questo, se invece ci sarà la possibilità di disputare direttamente la Serie A1 non ci faremo scappare questa occasione, e sarà divertente competere con Stefano e la Dinamo. Anche in caso di serie A1 la squadra non verrà smontata completamente, parleremo con la dirigenza e l’allenatore e vedremo quali mosse saranno necessarie per una prima stagione stabile“.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, Ataman ha spiegato ulteriori dettagli sull’ingresso del gruppo turco nella società: “Io sarò più coinvolto al livello di costruzione tecnica della squadra, i miei soci si occuperanno della parte societaria. Fino ad oggi Stefano e i suoi collaboratori hanno fatto un grande lavoro e noi non avremo problemi a confermare un grande staff di primissimo livello“.

Stefano Sardara ha poi fatto chiarezza sul futuro dello staff e della squadra: “Come confermato da Ergin, lo staff che quest’anno ha lavorato molto bene. Per la prossima stagione, è molto probabile che venga confermato, in futuro starà alla nuova proprietà decidere se continuare questo percorso oppure scegliere di inserire nuove figure“.

Ataman, inoltre, non ha nascosto la sua grande ambizione: “Sono stato fin da piccolo un grande tifoso della Juventus, non vedo perchè in futuro non ci possano essere a Torino due squadre di altissimo livello sia nel calcio che nel basket, come accade già accade con il Real Madrid, il Barcellona, il Panathinaikos e ad Istanbul dove ci sono squadre in Champions League e in Eurolega“.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.