Sassari batte l’AEK Larnaca e blinda il primo posto

Coppe Europee Europe Cup

Dinamo Banco di Sardegna-AEK Petrolina 93-81

(30-21; 20-30; 19-17; 24-13)

La Dinamo, nonostante le numerose defezioni (l’ultima quella di McGee), sconfigge, nonostante qualche patema, l’AEK Larnaca e chiude così al primo posto il secondo turno di FIBA Europe Cup.
Domani, alle 11, i ragazzi di coach Esposito sapranno l’avversaria degli ottavi di finale.

Dopo l’iniziale canestro di Biggs, la Dinamo con le triple di Carter e Devecchi realizza un parziale di 6-0, che porta i sardi sul 6-2. Duren sblocca l’AEK, ma l’inerzia del match è tutta nelle mani di Sassari che con l’appoggio di Thomas si porta sul 10-5. I padroni di casa provano più volte a scappar via (17-10), ma Gibson tiene l’AEK a galla: 19-15. Sassari, trascinata da Carter e Devecchi si porta fino al +11, prima che il canestro di Biggs chiuda il quarto sul definitivo 30-21.

Nel secondo periodo la Dinamo si porta subito sul 35-21, grazie alla tripla di Gentile, ma il Petrolina prova a rifarsi sotto e con Duren accorcia a -6: 37-31. Magro riporta Sassari sul +9, ma l’AEK colpisce ancora dai 6.75 e la tripla di Sizopoulos vale il -3: 39-36. Sassari stringe le maglie in difesa, aumenta le percentuali al tiro e in un batter d’occhio si ritrova sul +11: 47-36. L’AEK dai 6.75 è una sentenza (56,3% nel primo tempo) e realizzano un parziale di 10-0 che significa 47-46. Il match rimane in equilibrio e si va all’intervallo con i ciprioti avanti 50-51.

Nel terzo periodo le due squadre giocano una partita sul punto a punto e nessuna delle due compagini riesce a creare parziali degni di nota: 59-60 al 25′. Polonara inchioda la schiacciata del +1 per la Dinamo, ma anche in virtù del fallo antisportivo fischiato a Cooley, dopo la tripla di Duren l’AEK a sorpresa si porta sul +7: 61-68Devecchi e Thomas riportano in partita la Dinamo, che grazie al tap-in dell’ala americana a 3″ dalla fine del terzo quarto, completa la rimonta: 69-68.

Thomas apre il quarto con un canestro e fallo che porta la Dinamo sul +4 (72-68), ma Mantovani interrompe il parziale di 11-0 dei sassaresi. Il pallino del match rimane del match nelle mani della Dinamo e il gioco da 3 punti di Polonara vale il 78-70. I ragazzi di coach Esposito amministrano il vantaggio, anche in virtù dell’uscita dal campo per 5 falli di Panteli, Veremeenko e Stewart, che accorciano le rotazioni di coach Koukouris. Gli ultimi minuti sono ordinaria amministrazione e Sassari batte Larnaca 93-81. 

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Spissu 13, McGee NE, Carter 11, Devecchi 14, Magro 6, Gentile 3, Thomas 18, Polonara 24, Diop 0, Cooley 2

AEK Petrolina Larnaca: Gibson 9, Duren 17, Biggs 6, Veremeenko 10, Georgiou NE, Sizopoulos 11, Skific NE, Kounas 6, Stewart 11, Panteli 5, Mantovani 6

  • 24
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.