Sassari batte Venezia ribaltando anche la differenza canestri

Serie A Recap

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Umana Reyer Venezia 96-88 

(23-20; 23-32; 27-16; 22-20)

Ottava vittoria consecutiva in campionato (Coppa Italia esclusa) per la Dinamo Sassari, che batte 96-88 la Reyer Venezia ribaltando anche il -7 della gara d’andata. I sassaresi salgono così a quota 26 punti in classifica. La Reyer, dal canto suo, interrompe la striscia di vittorie in LBA e scivola al quinto posto in classifica viste le contemporanee vittorie di Bologna e Brindisi.

La gara si mette male per la Reyer che dopo 1′ perde per infortunio Bramos. Nonostante l’uscita di scena del greco, Venezia non si perde d’animo e grazie a un’ottima fase difensiva si porta sul 5-8. Bendzius e Burnell regalano il nuovo vantaggio a Sassari, ma il match rimane in equilibrio e al 5′ Venezia è avanti 11-13. Watt firma il +4 ospite (11-15), ma negli ultimi minuti del quarto Sassari realizza un parziale di 10-2, che vale il 21-17. Al 10′ il tabellone del PalaSerradimigni segna poi il punteggio di 23-20 per i sassaresi.

Clark e Krušlin nelle prime due azioni si rispondono colpo su colpo e il match continua a essere giocato sul punto a punto: 28-28. Mazzola e Fotu si caricano sulle spalle l’attacco veneziano e il canestro e fallo del neozelandese vale il +6 Reyer: 28-34. Happ e Bilan sbloccano Sassari, ma l’inerzia del match rimane nelle mani degli ospiti e la schiacciata di Watt vale il +7: 36-43. Bendzius e Burnell provano riducono il gap dei sassaresi, ma la risposta veneziana non si fa attendere e dopo la tripla di Tonut vale il 41-49. Il quarto scivola via senza nessuna particolare emozione e all’intervallo la Reyer è avanti 46-52.

Al rientro dagli spogliatoi la Dinamo entra più concentrata e sfrutta i tanti errori in fase offensiva degli ospiti per riportarsi avanti dopo il canestro di Gentile: 56-55. Watt e Bilan segnano con regolarità e 3′ dalla fine del terzo quarto Sassari è avanti 63-62. Gentile e Krušlin regalano a Sassari il +7, ma Venezia non molla la presa e la tripla di Campogrande vale il -3: 71-68. I liberi di Krušlin chiudono poi il quarto sul definitivo 74-68.

La guardia greca nel quarto periodo firma subito il +9 con una tripla. Venezia riesce però a tornare in partita e con i canestri di Clark e Tonut torna a -2: 79-77. E’ una partita fatta di parziali e contro parziali e ancora una volta Sassari tenta l’allungo: 87-77. Campogrande e Clark riportano Venezia sul -4 (87-83), ma a differenza di quanto successo qualche minuto prima, la reazione della Dinamo arriva immediatamente e con Bendzius torna sul +10: 93-83. Da questo momento in avanti, la Reyer gioca solo per provare a conservare quantomeno la differenza canestri e si arriva a 12″ dalla fine con Sassari avanti 95-88 (all’andata Venezia vinse proprio di 7). Stone commette fallo su Bilan che fa 1/2 dalla lunetta, il tiro di Tonut arriva fuori tempo massimo e Sassari vince così 96-88.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Burnell 16, Spissu 10, Gentile 6, Krušlin 20, Bilan 18, Happ 13, Treier 0, Bendzius 12, Re NE, Chessa 0, Gandini NE, Katić

Umana Reyer Venezia: Watt 14, Mazzola 8, Clark 13, De Nicolao 6, Tonut 24, Stone 4, Possamai NE, Fotu 5, Daye 0, Bramos 0, Casarin 3, Campogrande 11

Fonte foto in evidenza: fiba.basketball

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.